La nuova Xbox si chiama One

La nuova console integra 8 GB di RAM, CPU 8-core, hard disk da 500 GB, lettore Blu-Ray, connettività USB 3.0, Gigabit ethernet, Wi-Fi 802.11n e Wi-Fi Direct. Sono disponibili una porta HDMI input ed una seconda porta HDMI output. Tre i sistemi operativi, tra cui una versione speciale di Windows 8.

Si chiama Xbox One la nuova console di gioco targata Microsoft.
È stato Don Mattrick, responsabile della divisione "entertainment"
della società, a presentare pubblicamente - nella sede di Redmond - a
svelare tutte le novità del prodotto.
L'intervento di Mattrick è
iniziato con un video che ha permesso di ripercorrere l'intera storia
della Xbox, dal primo modello sino ad arrivare alla Xbox 360. Xbox One
rappresenta un ulteriore passo avanti nell'ottica di una maggior
semplificazione ed integrazione. Secondo Mattrick il mondo dell'entertainment
casalingo sta divenendo troppo complesso: troppi device, spesso lenti, e
troppa frammentazione. Xbox One vuol rispondere alle esigenze di
semplicità, accesso istantaneo, completezza e personalizzazione.

La
nuova console Xbox One integra 8 GB di RAM, una CPU 8-core, un hard
disk da 500 GB, un lettore Blu-Ray, connettività USB 3.0, Gigabit
ethernet, Wi-Fi 802.11n e Wi-Fi Direct. Sono poi disponibili una porta
HDMI input ed una seconda porta HDMI output. Tre i sistemi operativi
proposti tra cui una speciale versione di Windows 8 che consentirà agli
sviluppatori di creare applicazioni basate sullo stesso kernel.
I videogiochi compatibili con la Xbox 360, però, non potranno essere installati sulla Xbox One.

Xbox One è gestibile utilizzando i comandi vocali: basta pronunciare "Xbox on"
per fare in modo che il dispositivo si accenda automaticamente: non è
quindi necessario effettuare alcun login manuale od attendere il
caricamento del sistema.
La console permette di visualizzare i canali
televisivi con la possibilità di passare alla riproduzione di brani
musicali od a qualunque videogioco senza attese.

Grazie ad un
inedito sistema per il rilevamento della gestualità dell'utente, è
possibile ridimensionare e riposizionare sullo schermo qualunque
contenuto. Il browser web integrato, inoltre, permette di navigare sul
web mentre si sta guardando un film od assistendo ad uno spettacolo
televisivo.

Degno di nota è certamente il nuovo sensore Kinect
che sarà sempre fornito in ogni confezione della Xbox One.
L'innovazione sicuramente più importante è l'utilizzo di una fotocamera
più evoluta che abbandona il vecchio sensore VGA per passare ad un
sensore 1080p capace di gestire oltre 2 GB di dati al secondo.
Aumentando drasticamente la risoluzione, Kinect sa ora rilevare in
maniera molto più precisa i movimenti dell'utente reagendo di
conseguenza.
Anzi, stando a quanto dichiarato, la nuova versione del
sensore dovrebbe tenere traccia - contemporanaemente - dei movimenti di
sei differenti giocatori: un'ulteriore passo in avanti rispetto ai
quattro della prima versione.
Il sensore Kinect di Xbox One, inoltre,
dovrebbe riuscire a rilevare - sempre senza la necessità di indossare
alcun meccanismo hardware - il battito cardiaco dei giocatori,
funzionalità che dovrebbe rendere l'esperienza videoludica ancor più
realistica.

La data del lancio mondiale della Xbox One non è stata ancora specificata: per adesso si sa solamente che nel corso della prossima edizione dell'Electronic Entertainment Expo,
prevista per l'11-13 giugno, la società di Redmond fornirà ulteriori
dettagli offrendo qualche prova pratica dei videogiochi di nuova
generazione.

Altre informazioni sono pubblicate sul sito ufficiale di Xbox One, raggiungibile cliccando qui.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here