Iss: Intel mostra le novità per il canale

In occasione dell’Intel Solution Summit di Roma, il vendor ha presentato le innovazioni di prodotto pensate per i system builder Mobility, servizi e server al centro della scena

Si è aperta con un generale ringraziamento al canale la decima edizione dell'Intel Solution Summit Emea, il maggiore appuntamento che la società californiana dedica ogni anno ai suoi top customer e top partner per presentare gli ultimi prodotti specificatamente indirizzati al canale.
Un ringraziamento per i risultati raggiunti (nel 2007 la vendita di Cpu è cresciuta a due digit, mentre incrementi record sono stati registrati sia nelle vendite di motherboard che in ambito mobile), ma soprattutto per la velocità con cui i partner hanno abbracciato i processori quad-core e la tecnologia a 45 nm, veicolandola sul mercato in modo più incisivo rispetto alla stessa diretta.

«La vostra conoscenza delle realtà locali - ha incitato Steve Dallman, sales and marketing vice president and general manager of the worldwide reseller channel organisation di Intel -, unita alla vostra flessibilità e alla velocità con cui siete in grado di adattarvi ai cambiamenti per sfruttare al meglio le opportunità di business, sono aspetti critici per noi, tanto da farci rinnovare costantemente il nostro impegno nei vostri confronti».
E a concretizzare queste dichiarazioni non sono mancati annunci in grado di sostenere i partner nelle aree considerate a maggiore tasso di crescita.
Innanzitutto il mobile: ambito in cui Intel non solo ha recentemente rilasciato il nuovo processore Atom (pensato per Mobile Internet device, NetBook, NetTop e specifiche purpose built platform solution), ma ha anche offerto preziose anticipazioni in merito a Rich Creek 2, una piattaforma standard per mobile mainboard, pensata per arrivare a offrire lo stesso livello di standardizzazione raggiunto in ambito server e desktop. Attualmente in fase pilota, Rich Creek 2 sarà rilasciata, secondo quanto dichiarato da Intel, nel 2009.

Grande attenzione, poi, è stata posta dal vendor californiano su un altro argomento particolarmente caro al canale, i servizi.
In quest'ambito, l'edizione 2008 dell'Iss ha visto il lancio di un nuovo strumento di gestione remota denominato Intel Multi-Site Director, un tool agnostico e customizzabile, da offrire in modalità Software as a Service. Pensato per espandere il business del canale all'interno delle piccole e medie imprese, il prodotto è in grado di gestire qualsiasi tipo di client, ma promette un'estensione di benefici soprattutto se utilizzato in combinazione con dispositivi dotati di tecnologia vPro e Centrino Pro.

Per quanto riguarda i server, Intel ha rinnovato, invece, l'invito a sfruttare al massimo le opportunità offerte dal Modular Server, un white box disegnato per il mercato small and medium e corredato di tutti i componenti necessari (storage, networking e software), ma configurabile dai reseller in funzione delle richieste di mercato, cui vanno a rivenderlo con il proprio marchio.
Le ultime novità
del Tick tock model
Prosegue, intanto, il “Tick tock model” di Intel, la roadmap che segna le date di rilascio dei prodotti del vendor californiano: il prossimo appuntamento è con il debutto di Nehalem (fissato per il Q4 2008), per il quale Tom Rampone, sales and marketing vice president and general manager of the channel platform group di Intel, dichiara che la società sarà, come sempre, in grado di rispettare le scadenze. Per il 2009 è, invece, previsto il rilascio di Westmere a 32 nm, attualmente in sviluppo.

«Il nostro modello di rilascio - ha sottolineato Emanuele Baldi, southern & western europe sales director di Intel - offre certezze di sviluppo e continuità, abilitando il canale ad adattarsi a modelli tecnologici diversi. Due sono, infatti, i vettori su cui si muove la nostra R&D: l'aumento delle prestazioni e la diminuzione dei consumi, due direttrici di marcia su cui si inserisce tutta la flessibilità del caso».

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome