Home Soluzioni Automotive IoT nei trasporti, l'esempio di Dubai

IoT nei trasporti, l’esempio di Dubai

L’Internet of Things (IoT) continua a essere alla base di nuovi progetti eclatanti, come quello di Dubai. Nell’emirato si sta lavorando a una serie di iniziative in ambito smart city progettate per trasformare le sue infrastrutture come parte del piano Dubai 2021, lanciato alla fine del 2014. L’obiettivo è rendere la città una delle più connesse e intelligenti.

Il piano Dubai 2021 prevede un programma ambizioso di progetti creati per ridurre i costi, migliorare la produttività dei dipendenti, generare nuove entrate e migliorare i benefici per i cittadini. E un pilastro fondamentale della strategia smart city è il trasporto intelligente.

I trasporti sono una questione prioritaria a Dubai. Essendo una città relativamente nuova, qui c’è l’opportunità di progettare sistemi su misura che rispondono pienamente alle esigenze di trasporto delle persone, e l’avvento della tecnologia IoT è stato molto d’aiuto.

I progetti smart city vengono creati e guidati dall’Autorità Strade e Trasporti (RTA), responsabile della pianificazione e dell’esecuzione di progetti di trasporto e del traffico.

La RTA ha recentemente lanciato una serie di iniziative intorno alla mobilità intelligente, nell’intento di testare le tecnologie coinvolte e di adattarle agli obiettivi Smart City.

OItre le automobili connesse

Le auto connesse sono uno di questi programmi e il trasporto intelligente potrebbe essere una vera svolta per Dubai. Uno studio di ricerca prevede che il mercato delle auto connesse in Medio Oriente e Africa avrà un valore di circa 950 milioni di dollari entro la fine del 2016.

La RTA punta anche sulla crescita della domanda globale di auto intelligenti con la creazione di un servizio di noleggio di veicoli connessi. I destinatari di questo servizio sono i pendolari con buona familiarità con la tecnologia, che utilizzeranno un sistema di noleggio orario in cui prendono le auto in aree pubbliche designate e poi le restituiscono in chioschi vicini alle stazioni della metropolitana.

Ci sono anche piani per rendere le infrastrutture cittadine più smart e sistemi per aiutare gli abitanti a muoversi meglio a Dubai. Uno è un sistema di parcheggio intelligente che offre ai guidatori consigli sui luoghi migliori per lasciare l’auto vicino alla loro destinazione, progettato per limitare la congestione nei parcheggi più frequentati e ridurre il tempo sprecato alla ricerca di uno spazio libero.

Gli studi di ricerca hanno dimostrato che ben il 40% del traffico in centro è causato da persone che cercano parcheggio, perciò l’impatto di un sistema di parcheggio intelligente come quello di Dubai potrebbe essere significativo.

C’è in fase di pianificazione anche un nuovo sistema di bigliettazione intelligente per i passeggeri degli autobus, che non richiederà più ai passeggeri di toccare uno scanner con la carta salendo a bordo.

Sono previsti anche interventi sulla sicurezza: un nuovo sistema intelligente sarà in grado di monitorare le condizioni fisiche dei conducenti di autobus mentre sono alla guida. Il sistema individuerà eventuali segni di stanchezza, spossatezza o malessere e potrebbe contribuire a ridurre il tasso di incidenti sulle strade di Dubai.

Tutto sia smart

Come farà la RTA a implementare questa vera e propria rivoluzione dei trasporti a Dubai? Ce lo spiega Bernardo Centrone, amministratore delegato e head of Southern & Central Europe di Orange Business Services.

Queste soluzioni innovative sono progettate per massimizzare le risorse e, cosa molto importante, per rendere migliore la vita di tutti i cittadini. In una città che non ha l’infrastruttura storica per adattarsi a un grande sistema di rete ferroviaria o autobus, le soluzioni di trasporto intelligenti, i sistemi di car sharing, i parcheggi intelligenti e le altre soluzioni digitali possono consentire alle persone di continuare a muoversi senza intoppi e in modo efficiente, ma la capacità di implementare queste soluzione è cruciale.

Orange, spiega Centrone, lavora a iniziative intelligenti nel settore dei trasporti e a soluzioni e servizi nell’ambito della trasformazione digitale e IoT da molti anni in Medio Oriente e Africa e ha l’esperienza necessaria per garantire il processo di implementazione.

Con la regione che si prepara ad accogliere più turisti e viaggiatori nel prossimo futuro (Dubai ospiterà il World Expo nel 2020 e il vicino Qatar la Coppa del Mondo FIFA 2022) saranno necessarie un’infrastruttura e dei trasporti più intelligenti.

Le capacità di Orange stanno nella realizzazione di servizi di mobilità centrati sui passeggeri, digitalizzazione dei prezzi e dei pagamenti, reti di trasporto integrate e intelligenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php