L'uso delle tecnologie di intelligenza artificiale nel commercio digitale è generalmente considerato un successo. È quanto emergerebbe da un sondaggio condotto dalla società di ricerche Gartner. Circa il 70% delle aziende di commercio digitale intervistate ha riferito che i loro progetti di intelligenza artificiale sono molto o estremamente efficaci.

Gartner ha condotto un sondaggio su 307 aziende di commercio digitale che stanno attualmente utilizzando o sperimentando l’impiego di intelligenza artificiale. Lo scopo è di comprendere l'adozione, il valore, il successo e le sfide dell’uso di intelligenza artificiale nel commercio digitale. Tra gli intervistati, c'erano organizzazioni negli Stati Uniti, Canada, Brasile, Francia, Germania, Regno Unito, Australia, Nuova Zelanda, India e Cina.

Tre quarti degli intervistati hanno dichiarato di vedere miglioramenti a due cifre nei risultati che misurano. I parametri più comuni utilizzati per misurare l'impatto sul business sono la soddisfazione del cliente, i ricavi e la riduzione dei costi. In particolare, per questi aspetti gli intervistati hanno citato miglioramenti rispettivamente del 19%, 15% e 15%.

Gartner prevede che entro il 2020 l’intelligenza artificiale sarà utilizzata da almeno il 60% delle aziende del commercio digitale. E che il 30% della crescita dei ricavi del commercio digitale sarà attribuibile alle tecnologie di intelligenza artificiale.

Intelligenza artificiale per il commercio digitale

Il sondaggio ha individuato un'ampia gamma di applicazioni per l'intelligenza artificiale nel commercio digitale. I primi tre usi sono: segmentazione clienti; categorizzazione prodotti; rilevamento frodi.

Nonostante i successi iniziali, le aziende del commercio digitale devono affrontare sfide significative nell'implementazione dell’intelligenza artificiale.

Il sondaggio mostra che la mancanza di qualità nei dati di training (29%) e le competenze interne (27%) sono le principali sfide. Le competenze sull’intelligenza artificiale sono scarse e molte organizzazioni non le hanno internamente. Dovranno assumerle dall'esterno o cercare aiuto da partner esterni.

In media, il 43% degli intervistati ha scelto di realizzare soluzioni custom, sviluppate internamente o da un fornitore di servizi. Per converso, il 63% delle organizzazioni di maggior successo sta sfruttando una soluzione di intelligenza artificiale commerciale.

In media, gli intervistati hanno speso 1,3 milioni di dollari in sviluppo, per un progetto di intelligenza artificiale nel commercio digitale. Tuttavia, delle aziende di maggior successo, il 52% ha speso meno di 1 milione di dollari per lo sviluppo. Il 20% ha speso tra 1 e 2 milioni di dollari e il 9% ha speso più di 5 milioni di dollari.

I cinque consigli per un progetto di successo

Gli analisti di Gartner presentano anche alcuni consigli per aumentare le probabilità di successo.

Innanzitutto, se non c’è sufficiente competenza interna per sviluppare e mantenere una soluzione ad alte prestazioni, adottare una soluzione commerciale dalle prestazioni comprovate.

Poi, dividere i progetti più grandi in fasi. E, anche, puntare a meno di 12 mesi per la prima fase, dalla pianificazione, sviluppo e integrazione al lancio completo.

Va assegnata la maggior parte del budget all'acquisizione di competenze, alla gestione e all'elaborazione dei dati, nonché all'integrazione con l'infrastruttura e i processi esistenti. Un finanziamento sufficiente aiuta anche ad assicurarsi soluzioni ad alte prestazioni.

Bisogna poi scomporre i problemi aziendali complessi e sviluppare soluzioni mirate per ottenere risultati.

Infine, serve usare l'intelligenza artificiale per ottimizzare le tecnologie e i processi esistenti, piuttosto che cercare di sviluppare soluzioni rivoluzionarie.

Maggiori informazioni sul report Gartner sono disponibili a questo indirizzo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome