Intel riduce i costi di Itanium

Presentata una nuova versione a 1,4 GHz, che consente di ridurre i prezzi dei sistemi dual processor.

14 aprile 2004 L'obiettivo dichiarato è quello di ridurre
gradualmente i costi associati a tutta la sua offerta di fascia alta.
E per
iniziare Intel ha rilasciato una nuova versione a 1,4
GHz del suo Itanium 64
, che dovrebbe contribuire ad abbassare in modo
significativo il costo di sistemi dual processor, con un rapporto
prezzo/prestazioni che la stessa Intel dichiara essere doppio rispetto da quello
attualmente garantito da architetture Risc.
Ed è sempre Intel che porta
esempi a suffragio della propria tesi. Al momento del rilascio, i sistemi che
utilizzavano McKinley avevano un costo che si aggirava intorno ai 18.000
dollari. Costo che scende oggi intorno agli 8.000 con la nuova versione a 1,4
GHz.
Il costo del nuovo processore, in lotti da mille unità, è di 1.172
dollari.
Al nuovo Itanium a 1,4 GHz farà presto seguito una versione a 1,6
GHz, indirizzaya in particolare al mondo del clustering.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here