Intel rallenta nell’ultimo trimestre

Presentata l’ultima trimestrale d’esercizio con crescite più contenute rispetto alle attese. Anche il 2006 si apre sotto il segno della cautela.

C'è un leggero rallentamento nei risultati dell'ultima trimestrale di
Intel.
Rallentamento che, accompagnato a previsioni più
caute sul 2006 che si è appena aperto, porta gli analisti a elevare la soglia di
attenzione sull'azienda e sul titolo.

Il quarto trimestre si è chiuso
infatti con un fatturato di 10,2 miliardi di dollari,
al di sotto dei 10,5 milioni attesi
dagli analisti di Wall Street,
corrispondenti di fatto al midpoint della forchetta previsionale rilasciata nel
mese di dicembre.
Gli utili si sono attestati a 40 centesimi per
azione
per un totale di 2,5 miliardi di dollari, anche in questo caso
al di sotto dei 43 centesimi attesi.
Downpricing e un leggero rallentamento
nelle vendite hanno un po' frenato il business della società, che, per altro,
apre il 2006 sotto il segno della cautela.
E laddove negli anni precedenti
pronosticava crescite a due cifre, ora Intel parla un incremento
compreso tra il 6 e il 9 per cento
.

Parte della debolezza mostra
nell'ultima trimestrale dell'anno viene attribuita all'andamento del business
sul mercato americano.
Le Americhe hanno contribuito per 1,8 miliardi di
dollari alla composizione del fatturato, cifra che risulta però inferiore del
10% rispetto al risultato messo a segno nel pari periodo dl precedente
esercizio.
L'Asia sale del 16% a 5,1 miliardi, l'Europa si mantiene stabile
sui 2,3 miliardi di dollari, mentre il Giappone cresce dell'11% a 945 milioni di
dollari.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here