Intel meglio del previsto, ma il mercato resta debole

Pubblicati i primi bilanci trimestrali con risultati migliori rispetto alle previsioni, anche se in parte attribuibili a nuove regole di “accounting”

In linea con le aspettative degli analisti, anzi, forse persino un po' meglio del previsto e sicuramente meglio di quanto di solito non concede la stagionalità. Segno, forse, di un inizio di ripresa del mercato. Così possono essere commentati i risultati di Intel relativi al primo trimestre dell'anno in corso.
La società ha registrato un fatturato di 6,78 miliardi di dollari, in crescita del 2% rispetto ai 6,68 miliardi del pari periodo dell'anno precedente, ma in calo del 3% rispetto all'ultimo quarter dell'anno scorso. L'utile netto si è invece attestato a 936 milioni di dollari, in crescita del 93% rispetto agli 845 milioni di dollari del primo trimestre dell'anno precedente e dell'86% rispetto alla chiusura dell'esercizio 2001. Va detto, per amor di precisione, che queste cifre sono però da attribuire a nuove regole nella compilazione dei bilanci che escludono dai conti alcuni carichi di ammortizzazione.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here