<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Digitale IBM svela le sue ultime innovazioni nel quantum computing

IBM svela le sue ultime innovazioni nel quantum computing

IBM ha dato il via all’IBM Quantum Summit 2022, annunciando nuovi progressi nell’hardware e nel software quantistico e delineando la sua visione pionieristica per il supercomputing quantistico. L’annuale IBM Quantum Summit mette in mostra l’ampio ecosistema di clienti, partner e sviluppatori dell’azienda e le loro continue innovazioni per portare l’utilità dell’informatica quantistica al mondo.

Al Summit, l’azienda ha presentato una serie di nuovi sviluppi, tra cui, innanzitutto, Osprey, il nuovo processore IBM a 433 quantum bit (qubit).

Osprey ha il maggior numero di qubit di qualsiasi altro processore quantistico IBM, più che triplicando i 127 qubit del processore IBM Eagle presentato nel 2021. Questo processore – spiega l’azienda – ha il potenziale per far funzionare circuiti quantistici complessi, superando ciò che qualsiasi computer classico sarebbe in grado di fare. A titolo di riferimento, il numero di bit classici necessari per rappresentare uno stato sul processore IBM Osprey supera il numero totale di atomi dell’universo conosciuto.

Per saperne di più su come IBM continua a migliorare la scala, la qualità e la velocità dei suoi sistemi quantistici, è possibile leggere il blog Quantum-Centric Supercomputing: Bringing the next wave of computing to life.

Poi, è stato svelato un nuovo software quantistico che affronta la correzione e la mitigazione degli errori. La gestione del rumore nei computer quantistici continua a essere un fattore limitante per l’adozione di questa tecnologia. Per semplificare questo aspetto, IBM ha rilasciato un aggiornamento beta di Qiskit Runtime, che ora consente all’utente di scambiare la velocità con un numero ridotto di errori con una semplice opzione nell’API.

L’astrazione delle complessità di queste funzioni nel livello software – spiega l’azienda – renderà più facile per gli utenti incorporare l’informatica quantistica nei loro flussi di lavoro e accelerare lo sviluppo di applicazioni quantistiche. Per maggiori dettagli, è possibile consultare l’articolo Introducing new Qiskit Runtime capabilities — and how our clients are integrating them into their use cases.

L’azienda ha inoltre annunciato l’aggiornamento di IBM Quantum System Two, il sistema quantistico di prossima generazione di IBM.

I sistemi quantistici di IBM, che stanno scalando verso l’obiettivo dichiarato di oltre 4.000 qubit entro il 2025 e oltre, andranno oltre le attuali capacità dell’elettronica fisica. IBM ha aggiornato i dettagli del nuovo IBM Quantum System Two, un sistema progettato per essere modulare e flessibile, che combina più processori in un unico sistema con collegamenti di comunicazione.

Questo sistema, che dovrebbe essere online entro la fine del 2023, costituirà l’elemento costitutivo del supercalcolo quantum-centrico, la prossima ondata dell’informatica quantistica che scalerà grazie all’impiego di un’architettura modulare e della comunicazione quantistica per aumentare la capacità di calcolo, e che utilizzerà un middleware cloud ibrido per integrare in modo perfetto i flussi di lavoro quantistici e classici.

Poi: la nuova tecnologia IBM Quantum Safe. Con l’aumento della potenza dei computer quantistici, sottolinea IBM, è fondamentale che i fornitori di tecnologia adottino misure per proteggere i propri sistemi e dati da un potenziale futuro computer quantistico in grado di decifrare gli standard di sicurezza attuali.

Dall’offerta del sistema z16 con tecnologia quantum-safe al contributo di algoritmi in relazione all’obiettivo di standardizzazione del National Institute of Standards and Technology (NIST) entro il 2024, IBM offre tecnologia e servizi con queste capacità di sicurezza.

Al Summit, IBM e Vodafone hanno annunciato una collaborazione per esplorare come applicare la crittografia quantum-safe di IBM nell’infrastruttura tecnologica di Vodafone.

Infine, l’azienda ha messo in evidenza l’espansione dei clienti e dell’ecosistema, annunciando l’aggiunta di nuovi clienti all’IBM Quantum Network, tra cui la multinazionale telco Vodafone per esplorare l’informatica quantistica e la crittografia quantum-safe, la banca francese Crédit Mutuel per esplorare i casi d’uso nei servizi finanziari e il campus svizzero per l’innovazione uptownBasel per incentivare lo sviluppo delle competenze e promuovere progetti di innovazione di punta sulla tecnologia di calcolo quantistico e ad alte prestazioni.

Queste si uniscono alle più di 200 organizzazioni – e a più di 450.000 utenti – che hanno accesso alla più grande flotta al mondo di oltre 20 computer quantistici accessibili tramite cloud, ha dichiarato IBM.

L’IBM Quantum Summit 2022 segna un momento cruciale nell’evoluzione del settore globale dell’informatica quantistica, mentre avanziamo lungo la nostra roadmap quantistica. Continuando ad aumentare la scala dei sistemi quantistici e a renderli più semplici da usare, continueremo a vedere l’adozione e la crescita del settore quantistico.

Le nostre scoperte definiscono la prossima ondata di quantum, che chiamiamo supercomputing quantum-centrico, in cui modularità, comunicazione e middleware contribuiranno a migliorare la scalabilità, la capacità di calcolo e l’integrazione dei flussi di lavoro quantistici e classici“, ha dichiarato Jay Gambetta, IBM Fellow e VP di IBM Quantum.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php