I telefoni Siemens spingono al rosso BenQ

Pesante perdita nel quarto trimestre, dovuta agli oneri di ristrutturazione legati all’acquisizione dei telefoni cellulari da Siemens. Ma il peggio è passato, garantisce la società.

Nel corso del quarto trimestre dell'esercizio in corso, BenQ ha registrato
una perdita di 6,02 miliardi di dollari di Taiwan (pari a circa 185 miliardi di
dollari Usa) su un fatturato di 66,3 miliardi, in netta crescita rispetto ai
34,09 miliardi del pari periodo dell'anno precedente.

La società attribuisce la performance negativa agli oneri
legati all'acquisizione del business della telefonia cellulare da Siemens,
ammette che il rosso sia superiore alle previsioni ma garantisce che il peggio è
ormai passato.


Nel mese di ottobre, è la spiegazione
fornita dalla società agli analisti finanziari, quando l'acquisizione fu
approvata, Siemens non aveva alcun rinnovo di gamma in calendario, tale da
consentire una compensazione degli oneri con nuove vendite.


Ora però la fase di transizione è stata in gran parte
completata ed è giunto il momento di far valere le sinergie derivanti proprio
dall'acquisizione.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome