I firewall di NetAsq aprono a tutte le Vpn

Gli Ips-Firewall della casa francese ora integrano anche le funzioni per le Vpn clientless (Ssl). E intanto Edslan propone i modelli di fascia bassa.

20 settembre 2004

NetAsq ha integrato una funzionalità Vpn Ssl (Virtual private network, Secure socket layer, cioè clientless) nei propri firewall Ips a partire dalla versione F200 e per quelle superiori.


Si tratta di una soluzione utile per consultare a distanza i dati tramite una Vpn, senza installare sul client un software aggiuntivo.


Grazie alla funzionalità Vpn Ssl nel firewall, l'utente mobile può disporre di un accesso sicuro a una rete tramite il proprio browser. Non è quindi necessario che installi un software proprietario che necessita complesse configurazioni.


La soluzione proposta da NetAsq funziona indipendentemente dalla piattaforma software sottostante ed è compatibile con vari dispositivi e sistemi operativi.


Grazie all'integrazione delle Vpn clientless nel firewall, NetAsq punta ad assicurare l'analisi in tempo reale del traffico codificato Ssl, grazie al proprio sistema Asq.


Oltre a consentire l'accesso applicazioni Web come Webmail o intranet, l'Ssl di NetAsq fornisce anche quello ad altre applicazioni tramite un applet java.


La soluzione è offerta gratuitamente agli utenti con una licenza estesa valida (ciò consente anche l'uso illimitato della tecnologia IpSec Vpn e dei Pki integrati).


Per soprammercato va annotato che Edslan distribuirà gli F25 Ips-Firewall di NetAsq in Italia. Soluzione progettata sia per le Pmi, sia per le filiali di grandi organizzazioni, l'F25 riunisce una serie di funzionalità antivirus come real time intrusion prevention, antispam, content filtering, antivirus di flusso e Vpn.


Si tratta del più piccolo Ips-firewall della gamma NetAsq, con 4 porte switch che eliminano il bisogno di altri hardware esterni.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here