Home Mercato Il Cda di HP ha respinto l'offerta di Xerox da 27 miliardi...

Il Cda di HP ha respinto l’offerta di Xerox da 27 miliardi di dollari

Nozze annullate, o forse solamente rinviate, fra HP e Xerox.

Infatti, una lettera firmata congiuntamente dal Ceo di HP Enrique Lores e dal Presidente Chip Bergh ed indirizzata a Xerox CEO John Visentin, Ceo di Xerox, ha sancito la risposta negativa del consiglio di amministrazione di HP.

La missiva fa riferimento a una significativa sottovalutazione della società; inoltre, il board di HP ha evidenziato potenziali problemi legati alla situazione debitoria che verrebbe a crearsi.

La transazione infatti avrebbe un impatto sul capitale di Xerox, che sommandosi al debito di Hp potrebbe riflettersi sulla quotazione di mercato, a svantaggio degli stakeholder.

Infine, la riduzione del fatturato di Xerox da 10,2 miliardi di dollari a 9,2 miliardi da giugno 2018 al medesimo periodo del 2019 ha alimentato dubbi in seno al Cda sulle reali prospettive di crescita.

Tuttavia, il consiglio di amministrazione di Hp ha lasciato aperto più di uno spiraglio, riconoscendo i potenziali benefici del consolidamento, e dichiarandosi aperto ad esplorare eventuali opzioni atte a creare valore per gli azionisti.

La sensazione è che questa non sia l’ultima tappa di questa vicenda, che potrebbe rappresentare un passo epocale nella storia di due marchi storici. Ad oggi è difficile fare ipotesi sullo sviluppo finale; non tutti i consolidamenti nel settore It hanno rappresentato concreti vantaggi.

Esistono esempi negativi e altri virtuosi:solo il tempo potrà dire se e in che modo questo potenziale consolidamento darà frutti.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php