Hp, saltano 15mila posti di lavoro

In attesa di portare a termine la fusione con Compaq, Hp annuncia che i dipendenti in procinto di lasciare il proprio posto hanno nove settimane per ‘reinventarsi’ un lavoro all’interno della nuova formazione

Tutto come previsto. I 15.000 tagli, quei tagli che hanno scatenato le prime, dure reazioni degli eredi dei fondatori di Hp, si faranno. E non è dunque un caso che le prime direttive siano già arrivate: a
15mila dipendenti è stato infatti comunicato che hanno a disposizione circa nove settimane per
trovarsi un ruolo alternativo a quello per il quale dovrebbero essere
licenziati, oppure il provvedimento sarà definitivo. D'altronde era lecito
attendersi una mossa del genere. Oltre agli indiscutibili vantaggi apportati
dalla fusione, l'acquisizione di Compaq porta con sé ragionevoli sovrapposizioni
di ruolo che, in una maniera o in nell'altra, vanno risolte. E mentre la bagarre
con Walter Hewlett non accenna a sedarsi, i due colossi discutono su come
rendere il meno dolorosa possibile la rivoluzione, ormai in atto, per i propri
dipendenti.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here