Multiutility, Hera porta la gestione clienti su Salesforce

La multiutility italiana Hera ha siglato un accordo con Salesforce con l'idea di trasferire i vantaggi anche a territorio e comunità locale, con soluzioni dedicate per migliorare le comunicazioni con le pubbliche amministrazioni.

Herambiente, società di trattamento e recupero dei rifiuti, userà Salesforce, piattaforma cloud con applicazioni di vendita, assistenza clienti, marketing, community, strumenti gestionali basati su intelligenza artificiale e data analytics, per supportare la propria forza vendita.

L’accordo si pone l’obiettivo di accompagnare lo sviluppo e il consolidamento di Herambiente fornendole strumenti per gestire la relazione con i clienti ai quali offre un servizio integrato che si fa carico di ogni tipologia di rifiuto.

L’accordo contempla anche ulteriori strumenti innovativi che consentiranno agli Area Manager del Gruppo Hera di gestire in maniera più agile e collaborativa le relazioni con le pubbliche amministrazioni, nell’interesse delle comunità locali e in coerenza con un orientamento storico della multiutility, da sempre attenta a fare squadra con i propri territori di riferimento.

Gruppo Hera e Salesforce condividono la concezione del valore del business e l’impegno nella promozione delle energie rinnovabili, con cui Hera alimenta il 100% dei propri consumi elettrici e a cui anche Salesforce ricorre in egual misura per due edifici della sede centrale a San Francisco.

Minori emissioni di CO2 e contrasto al cambiamento climatico sono fronti su cui entrambe le realtà sono attive, condividendo l’adesione al Carbon Disclosure Project (CDP).

Per Salvatore Molè, Direttore Centrale Innovazione del Gruppo "nel campo delle utility italiane siamo stati precursori anche rispetto alla promozione di canali digitali per la relazione con i clienti, tanto che oggi siamo i primi a livello nazionale per diffusione di servizi online e bolletta digitale. L’accordo con Salesforce si iscrive nel nostro orientamento all’innovazione e lo rilancia con forza per adeguarlo ancora di più alle sfide tecnologiche connesse a big data e industria 4.0, con particolare riferimento al tema per noi strategico della gestione dei rifiuti”.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome