Guglielmo: l’internet delle cose passa anche dalle Sim

Si chiama BabelTEN ed è un sistema di autenticazione Sim based utilizzabile su reti WiFi pubbliche. Per ora su Android, presto su altre piattaforme.

Dell’attenzione di Guglielmo, wireless internet service provider emiliano, presente su tutto il territorio nazionale con una rete di oltre 12.000 access point e oltre 1.400.000 utenti registrati, agli sviluppi dell’Internet delle cose avevamo già avuto modo di parlare qualche mese fa, quando la società ottenne un importante riconoscimento internazionale per i suoi studi, condotti in collaborazione con l’Università di Parma, sullo sviluppo delle connessioni veicolari.

”Quando si parla di Internet delle cose - spiega Giovanni Guerri, amministratore delegato della società - ci si concentra su tre aspetti specifici: i veicoli, i sensori, le Sim”.
Non è dunque un caso che l’ultima novità, riguardi proprio le Sim.
”La Sim - prosegue Guerri - è per definizione uno strumento di identificazione. Per questo, sempre lavorando in collaborazione con l’Università di Parma, abbiamo sviluppato un sistema di autenticazione Sim based, che dunque abilita l’accesso a Internet sulle nostre reti pubbliche”.

BabelTEN, questo il nome del servizio, è di fatto una App, disponibile per piattaforma Android, che abilita l’accesso WiFi a tutti gli hot spot Guglielmo installati in aree pubbliche urbane, quali parchi, biblioteche, piazze, autenticando l’utente attraverso i dati della sua Sim.
”Tecnicamente stiamo parlando di un gateway con una porta Lan verso l’access point e una Wan verso Internet, laico rispetto alla rete wireless che trova a valle” spiega Guerri, aggiungendo che l’applicazione, scaricabile gratuitamente da Google Play, rappresenta una soluzione ai limiti degli altri sistemi di autenticazione, ad esempio via user name e password, oppure via voucher, per gli utenti mobili.

L’idea alla base dello sviluppo di BabelTEN è che nell’ottica dello sviluppo delle smart citiy, sia sempre più importante garantire ai cittadini un accesso semplice alle reti WiFi.
Non solo.
BabelTEN risolve anche il problema dell’accesso alle reti WiFi da parte di utenti stranieri. In questo caso l’autenticazione via Sim è garantita anche per i titolari di Sim rilasciate in altri Paesi, purché garantiscano l’identificazione degli stessi utenti.

Oltre ad Android, Guglielmo sta lavorando al rilascio di BabelTen anche per altre piattaforme. Su Windows Phone la società è già al lavoro, mentre per quanto riguarda il mondo Apple, il limite è quello posto dalla stessa Apple sul controllo dell’interfaccia.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here