Home Digitale Gpt-3, il modello di linguaggio naturale per il low code di Microsoft

Gpt-3, il modello di linguaggio naturale per il low code di Microsoft

Tra le novità della Power Platform annunciate da Microsoft alla recente conferenza Build 2021, ci sono anche nuove funzionalità di Microsoft Power Fx, linguaggio di programmazione low code open source.

Queste nuove caratteristiche permettono agli sviluppatori di costruire applicazioni usando il linguaggio naturale, senza bisogno di scrivere codice.

La nuova esperienza è incentrata su tre scenari chiave: il linguaggio naturale si trasforma in codice Power Fx, il codice Power Fx si trasforma in linguaggio naturale e la programmazione per esempio, in cui un utente inserisce un esempio di un pattern di dati che addestra il modello.

Questa esperienza è basata su Gpt-3, il potente modello di linguaggio naturale di OpenAI, in esecuzione su Azure Machine Learning. E ciò rappresenta la prima volta che Gpt-3 viene utilizzato per le funzionalità di un prodotto commerciale da parte di Microsoft.

È un passaggio importante (seppur preannunciato dal precedente accordo con OpenAI) che Gpt-3 sia integrato in Microsoft Power Apps, la piattaforma di sviluppo di app low code che aiuta tutti, dalle persone con poca o nessuna esperienza di codice – i cosiddetti “citizen developer” – agli sviluppatori professionisti con una profonda esperienza di programmazione, a costruire applicazioni per migliorare la produttività o i processi aziendali.

Per esempio, ha sottolineato Microsoft, le nuove funzioni alimentate dall’intelligenza artificiale permetteranno a un dipendente che costruisce un’app di ecommerce di descrivere un obiettivo di programmazione usando un linguaggio colloquiale come “trova prodotti in cui il nome inizia con ‘Kids’”.

Un modello Gpt-3 ottimizzato offre poi delle scelte per trasformare il comando in una formula Microsoft Power Fx, il linguaggio di programmazione della Power Platform, del tipo: Filter(‘BC Orders’ Left(‘Product Name’,4)=”Kids”).

Implementazioni di questo tipo di Gpt-3 possono risolvere esigenze di business reali su scala enteprise, secondo Microsoft.

Benché Power Fx sia costruito su Microsoft Excel, e sia quindi molto più facile da usare rispetto ai linguaggi di programmazione tradizionali, la creazione di query di dati complesse può ancora rappresentare una curva di apprendimento ripida, e queste nuove funzioni aiutano ad abbassare la difficoltà di accesso.

L’utilizzo di un modello avanzato di intelligenza artificiale come questo, ha affermato Microsoft, può aiutare gli strumenti low code a risultare ancora più disponibili per un pubblico ancora più grande, diventando veramente no code.

Gpt-3 Microsoft

Sviluppato da OpenAI, società indipendente di ricerca e sviluppo dell’intelligenza artificiale, Gpt-3 è un modello di linguaggio naturale che gira su Azure.

Grazie a una partnership con OpenAI, Microsoft ha una licenza di utilizzo del codice che sta dietro il modello Gpt-3. Ciò permette a Microsoft di integrare questa tecnologia direttamente nei suoi prodotti.

Anche se i citizen developer non avevano bisogno di conoscere veri e propri linguaggi di programmazione, ha sottolineato Microsoft, prima dovevano comunque ancora comprendere la logica di formule articolate quali: FirstN(Sort(Search(‘BC Orders’, “stroller”, “aib_productname”), ‘Purchase Date’, Descending), 10).

Con le nuove funzionalità basate su Gpt-3, una persona può ottenere lo stesso risultato digitando una frase in un linguaggio semplice come: “Mostra 10 ordini che hanno stroller nel nome del prodotto  ordinati per data di acquisto con il più recente in cima“.

Tali funzioni, ha evidenziato altresì Microsoft, non sostituiscono per una persona la necessità di comprendere il codice che sta implementando, ma sono progettate per assistere i dipendenti che stanno imparando il linguaggio di programmazione Power Fx e aiutarli a scegliere le formule giuste per ottenere il risultato di cui hanno bisogno.

Questo supporto in più secondo Microsoft può espandere drasticamente l’accesso alla costruzione di app più avanzate e addestrare più rapidamente le persone a utilizzare strumenti a basso contenuto di codice.

Le nuove funzionalità annunciate al Microsoft Build saranno disponibili in anteprima in lingua inglese in tutto il Nord America entro la fine di giugno.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php