Google

Google riconosce che la pandemia di Covid-19 sta avendo un forte impatto, oltre che dal punto di vista sanitario e sociale, anche sulla economia globale.

Ecco perchè il colosso di Mountain View, attraverso la Google News Initiative, è all’opera per identificare modi con cui fornire un supporto, anche finanziario, a editori e organizzazioni che operano nell’ambito del giornalismo e della pubblicazione di notizie in tutto il mondo, anche (e anzi soprattutto) a livello locale.

Le realtà che pubblicano notizie locali, ha sottolineato Richard Gingras, VP News di Google, in tempi normali sono una risorsa vitale per mantenere connesse le persone e le comunità: oggi svolgono una funzione ancora più importante nel riferire sui lockdown e sulle regolamentazioni locali, oltre che per fornire dati e informazioni su Covid-19 e su come la pandemia sta influenzando la vita quotidiana delle persone.

La Google News Initiative ha deciso di fornire un aiuto immediato a migliaia di editori e testate di news locali, di piccole e medie dimensioni in tutto il mondo, attraverso il Journalism Emergency Relief Fund, un fondo di emergenza per il giornalismo.

I finanziamenti, ha informato Google, sono aperti alle organizzazioni giornalistiche che producono notizie originali per le comunità locali durante questo periodo di crisi e varieranno in base alle dimensioni delle redazioni e alle regioni, tra le migliaia e le decine di migliaia di dollari.

Gli editori di tutto il mondo possono richiedere i fondi tramite l’apposito, semplice modulo di richiesta disponibile sul sito dell’iniziativa: le domande si chiuderanno mercoledì 29 aprile 2020 alle 23:59 ora del Pacifico (Pacific Time). Alla fine del processo, Google annuncerà chi ha ricevuto finanziamenti e come gli editori spenderanno i fondi.

Molti publisher di notizie in tutto il mondo utilizzano Google Ad Manager per supportare le loro attività digitali tramite gli annunci pubblicitari.

Oltre al fondo di emergenza, Google ha deciso anche di rinunciare alle commissioni di pubblicazione degli annunci pubblicitari, per i news publisher a livello globale, su Ad Manager per cinque mesi.

Sarà Google stessa a informare le organizzazioni di notizie che soddisfano i requisiti, circa i dettagli del programma.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome