Google aiuta a rendere mobile il vostro sito

Un sito, uno strumento di misurazione, consigli utili e un decalogo: con Move Mobile Google insegna alle imprese a cavalcare l’onda della mobilità.

Oggi che il numero degli utenti che accedono ai siti Internet in mobilità è in crescita costante e che le previsioni delle società di analisi danno per certa una prossima esplosione delle attività condotte in mobilità, mobile commerce in primis, non è un dettaglio trascurabile disporre di un sito Internet accessibile anche da dispositivi mobili come gli smartphone.

Per aiutare le imprese a compiere senza errori la transizione dal sito tradizionale a quello mobile, Google ha sviluppato Move Mobile, una iniziativa che, partendo da un sito dedicato, www.movemobile.it, diventa strumento utile per rendere i siti “mobile-friendly”.

Lo strumento chiave disponibile sul sito è Mobile Meter, che consente di visualizzare come un sito tradizionale viene visualizzato su dispositivo mobile.
Non si tratta di un semplice report: l’analisi viene infatti accompagnata da una serie di consigli personalizzati per migliorare la user experience sul proprio sito.
L’utente può anche accedere a un insieme di documenti che consentono di approfondire le tendenze del Web in mobilità, oltre a referenze importanti, come un elenco di sviluppatori specializzati in questo specifico segmento.

Non mancano, poi, i classici consigli in pillole, utili soprattutto per chi è ancora all’approccio iniziale.
Eccone uno stralcio.
In primo luogo il sito deve essere veloce: per questo è importante progettare pagine che si carichino velocemente, corredate di testi di facile con stazione.
Semplificazione è la parola chiave anche quando si parla di navigazione, che deve essere quanto più chiara possibile e corredata di funzioni di ricerca.
Non si può trascurare poi il fatto che l’utente spesso opera da schermi touch: per questo l’interazione deve essere a misura di pollice, anche di pollici grandi.
Facile da toccare, ma anche facile da vedere: per questo un sito mobile friendly deve essere leggibile senza affaticare la vista, anche in ambienti poco luminosi.
L’ergonomia non deve essere solo fisica: l’accessibilità deve essere garantita a prescindere al tipo di dispositivo utilizzato e dall’orientamento del display.
Tanto più si intende aprire al mobile una serie di attività e transazioni, anche economiche, tanto più importante diventa il processo di check out: le modalità di acquisto e di contatto devono essere semplici anche in assenza di tastiera e mouse.
Non devono poi mancare indicazioni di contatto, dall’indirizzo al numero di telefono, così da rendere facile all’utente raggiungere il proprio esercizio commerciale.

In fase di progettazione del sito, è importante non perdere l’identità della propria presenza online: è bene mantenere un’omogeneità di approccio sia nel sito tradizionale sia nelle sue versioni mobile.
Il reindirizzamento alla versione mobile del sito deve essere automatico: è sufficiente inserire un codice per l’identificazione del dispositivo di accesso.
Infine, altrettanto fondamentale è non fermarsi: importante è tenere sotto controllo il comportamento dei visitatori sul proprio sito, per modificarlo rendendolo più vicino alle loro esigenze di consultazione.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here