Genesys, la voce è su Ip

La filiale di Alcatel porta il protocollo Ip nella piattaforma di gestione dei contatti. La usa già CartaSì.

Genesys Telecommunications Laboratories ha annunciato una versione Ip-enabled della Genesys Voice Platform (Gvp), che di fatto amplia le funzionalità Internet Protocol (Ip) all'interno della piattaforma vocale della consociata di Alcatel.


La versione Ip-enabled di Gvp consente la coesistenza di tecnologie Tdm (Time-Division Multiplexing) e Ip nello stesso ambiente.


La piattaforma supporta gli standard aperti, quali VoiceXml 2.0 e il protocollo Sip (Session Initiation Protocol), consentendo un approccio graduale di migrazione verso un ambiente Ip completo. L’architettura distribuita fault-tolerant indirizza la soluzione sia alle aziende, sia ai service provider.


Fra gli utenti che già utilizzano Genesys Voice Platform Ip-enabled c'è CartaSì.


Il fornitore di carte di credito italiano, per gestire le circa 55mila chiamate al giorno, infatti, ha recentemente adottato Gvp presso i propri contact center, integrando le applicazioni self-service voce con servizi assistiti per attività di "escalation", recupero e altre funzioni per livelli più elevati di servizio al cliente, come testimoniato da Luca Bellati, manager soluzioni Crm e Contact Center di CartaSì.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here