Home Cloud Gaia-X, c'è il supporto anche di Amazon Web Services

Gaia-X, c’è il supporto anche di Amazon Web Services

In occasione del Gaia-X summit, Amazon Web Services ha confermato di far parte del progetto per uno spazio dati europeo portando avanti il suo costante impegno nello sviluppo un ecosistema digitale aperto e competitivo in Europa.

L’utilizzo dei dati per ottenere vantaggi commerciali e migliorare i servizi ai cittadini è al centro della prossima ondata di iniziative europee e Amazon Web Services ha confermato di voler far parte delle discussioni e della definizione deil futuro dell’infrastruttura dati europea di prossima generazione.

Un’anticipazione dell’endorsement di Amazon Web Services a Gaia-X ci è stata fornita da Dario Regazzoni di Aws nella tavola rotonda su cloud region e sovranità dei dati, che abbiamo tenuto in occasione dell’evento Data Center Innovation Day 2020.

Guarda la tavola rotonda

Gaia-X è un’iniziativa che mira a riunire rappresentanti del mondo degli affari, della scienza e della politica per aiutare a definire gli standard per la prossima generazione di infrastrutture di dati, che include un ecosistema digitale aperto, trasparente e sicuro, in cui dati e servizi possono essere resi disponibili , raccolti e condivisi in un ambiente di fiducia.

Amazon Web Services ha partecipato a più gruppi di lavoro tecnici GAIA-X e ha sostenuto attivamente l’iniziativa sin dal suo inizio.

Lo ha affermato Max Peterson, VP International Sales, Worldwide Public Sector di Amazon Web Services in una nota: “Ci siamo uniti a GAIA-X per aiutare i nostri clienti e partner europei ad accelerare l’innovazione basata sul cloud in Europa. Sosteniamo lo sviluppo di un ecosistema digitale aperto e competitivo per le industrie, i governi e i cittadini europei. È importante che i nostri clienti abbiano la libertà di creare servizi in modo rapido, sicuro ed efficiente utilizzando una tecnologia leader a livello mondiale. Questo li aiuterà a prepararli al meglio a competere a casa, in Europa e nel mondo“.

La stessa nota riporta che Amazon Web Services sta già lavorando con Bmw Group, un membro fondatore di Gaia-X, per sviluppare congiuntamente soluzioni abilitate per il cloud per l’industria automobilistica e identificare casi d’uso che dimostrano il potenziale per accelerare l’innovazione supportando gli obiettivi Gaia-X.

Nella fattispecie il Cloud Data Hub di Bmw Group fornisce ai dipendenti delle loro unità aziendali globali un’immagine operativa comune dell’intera organizzazione e un punto di partenza centrale per nuovi sforzi di sviluppo. Consente anche ai partner, come concessionarie di automobili, attori di supply chain e società tecnologiche, di fornire in modo sicuro i dati di funzionamento e manutenzione dei veicoli al Cloud Data Hub e trarre vantaggio dalle informazioni sui dati.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php