Fujifilm X10, lo stile della compatta professionale

Si indirizza ai professionisti e agli amatori
evoluti la nuova fotocamera X10 che Fujifilm metterà in commercio sul finire
del prossimo mese. Si tratta di una macchina molto estremamente compatta, con caratteristiche in linea con
quelle della FinePix X100, di cui ricorda il look un po’ retro e da cui riprende alcuni componenti e funzionalità tecniche.

Della qualità degli scatti si
occupano un sensore EXR CMOS da 2/3" e 12 megapixel e un obiettivo FUJINON
con lunghezza focale equivalente a 28–112 mm e apertura F2-F2,8. L’obiettivo è
costituito da 11 lenti in 9 gruppi, compresi 3 elementi ottici con lenti
asferiche e 2 elementi ottici ED a bassissima dispersione. Inoltre, gli effetti
ghosting e flair che si creano nelle condizioni di scatto più impegnative sono
limitati attraverso un trattamento superficiale multistrato Super EBC (Electron
Beam Coating) di FUJINON.

In aggiunta a ciò, uno
stabilizzatore ottico OIS di nuova concezione, opera in modo da ridurre al minimo
tutte le aberrazioni dell’obiettivo e previene la riduzione della luce negli
angoli e lungo i bordi della foto.

Lo zoom ottico ha
ingrandimento 4x ma è dotato anche della nuova tecnologia Fujifilm “Intelligent
Digital 2x Telephoto” che raddoppia la lunghezza focale portando a 8x la
capacità dello zoom. Per chi ama le foto macro, c’è la possibilità di scattare
foto a un centimetro dal soggetto. L display LCD è da 2,8” e ha risoluzione di 460.000
punti.

Fujifilm X10 dispone di un
luminoso mirino ottico che integra uno zoom 4x e fornisce un ampio angolo di
visione.

La tecnologia EXR Fujifilm
permette di selezionare la migliore modalità di scatto tra le opzioni SN (elevata sensibilità e basso rumore),
DR (ampio range dinamico, per ottenere maggiore dettaglio nelle ombre e nelle
alte luci) e HR (alta risoluzione, per riprodurre i minimi dettagli nei
panorami e nei ritratti).

Lo scatto continuo arriva fino
a 7 fotogrammi al secondo alla risoluzione di 12 megapixel e 10 fotogrammi al
secondo riducendo la risoluzione. Il ritardo nello scatto è di 0,001 secondi,
mentre il sistema AF ha una matrice di
contrasto da 49 punti. La gamma ISO equivalente va da 10 a 3200 ma può
essere estesa fino a 12.800.

Fujifilm X10 dispone della
funzione EXR Auto che effettua
il riconoscimento della scena, individua e identifica i soggetti più difficili
da fotografare e può rilevarne i movimenti. Il sensore

EXR CMOS seleziona automaticamente
la modalità di scatto migliore in base alla scena.

Gli utenti più esperti
apprezzeranno la possibilità di impostare manualmente i parametri della X10,
potendo agire sull’impostazione dei tempi, dei diaframmi e sulla messa fuoco. Infine,
X10 permette di registrare video in formato full HD a 1080p.

X10 offre anche l’esclusiva
modalità di simulazione delle pellicole
Fujifilm. Sono disponibili otto impostazioni, che comprendono Velvia /
PROVIA / ASTIA capaci di riprodurre le tonalità di queste popolari pellicole per
diapositive. E’ disponibile anche la modalità Monochrome, che può essere
modulata con l’impostazione dei filtri R / Ye/ G.

L’interruttore di alimentazione
della fotocamera è stato inserito nel corpo dell’obiettivo per rendere più
veloce l’accensione della macchina e agevolare la gestione dello scatto.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome