ForumPA, la formula barcamp affianca il convegno classico

Sei “non conferenze” svecchiano ed aprono la convegnistica, dopo la prova generale del 2008. E il settore pubblico accetta la sfida della comunicazione.

La prossima settimana parte il ForumPA, la rassegna romana dedicata all'innovazione nella pubblica amministrazione. Giunta alla diciannovesima edizione, la manifestazione continua ad essere estremamente ricca di eventi. L'edizione 2008 ha avuto un certo successo, grazie anche alle aspettative suscitate dal nuovo governo; anche i dubbi sull'effettiva necessità di manifestazioni di questo genere restano.

Lo scorso anno concludemmo l'articolo di commento riferendo che "parte della stampa ha tuonato contro una manifestazione come il Forum, che ad onta dei numeri non sembra né produttiva né formativa". Della realtà dell'evento la stessa organizzazione era bene a conoscenza, e comunque ha lavorato per proporre un programma che sulla carta possa essere ritenuto più utile anche a chi osservi dal di fuori. In particolare va osservata una certa attenzione per i fenomeni sociali, sia on-line, sia nel mondo reale.

Per meglio sviluppare i temi di quest'anno, iniziamo ad affrontarli già nella settimana precedente. In questo primo articolo ci occupiamo delle "non conferenze", eventi organizzati in maniera meno formale delle solite conferenze. Già lo scorso anno questa formula era stata adottata, e si è deciso di riproporla. Il termine "non conferenza" deriva dal gergo dei barcamp, incontri non formali i cui relatori aderiscono spontaneamente, registrandosi on-line. Il barcamp può essere definito uno degli aspetti che i social network in Rete hanno portato nel mondo reale, ed è per questo che la formula -dopo un boom nel 2007- continua ad aver successo in Italia e nel mondo. L'impostazione del ForumPA è leggermente diversa da quella classica: un minimo di organizzazione scambia un po' di spontaneità con un po' di qualità, sempre intesa secondo gli obiettivi degli organizzatori.

Gli eventi di questo tipo quest'anno sono sei: quattro "non conferenze" in senso stretto e altri due momenti simili. Gli incontri dello stesso tipo sono: Come cambia il front-office della PA, Amministrare 2.0 - una PA che ascolta i cittadini, Pubblico e privato insieme per uscire dalla crisi con l'innovazione e Mai più carta per una PA efficiente e trasparente. Ad essi si aggiungono La riforma della dirigenza e il Barcamp Innovatori PA. La lista non è stata proposta in ordine temporale, ma secondo il numero di letture dei post relativi pubblicati sul blog del Forum: la sera di venerdì 1° maggio il "front end" aveva già raccolto 897 visite.

Per questi sei incontri l'organizzazione si augura che i protagonisti usino ForumPA "non come occasione per celebrare o autocelebrarsi, ma per scambiarsi idee, proposte e soluzioni". Non tutti gli argomenti sembrano adatti ad un ambiente aperto, ma la curiosità è tanta anche perché spesso la leggerezza della formula barcamp ha permesso un migliore sviluppo di argomenti ostici se affrontati in modo tradizionale.

Qualche piccola novità ci sarà anche nell'allestimento dei locali. L'esperienza fatta nel 2008 -non solo nei locali della Fiera di Roma ma anche in altri eventi italiani- è stata usata per strutturare sale più accoglienti per le varie fasi degli incontri, allestite con tavoli e sedie ad integrare i classici spazi con palco e platea, ampliando l'approccio delle "creativity room”, nato l'anno scorso e ampliato nell'edizione che sta per partire.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here