Home Digitale Facebook, le nuove forme di monetizzazione per chi crea contenuti

Facebook, le nuove forme di monetizzazione per chi crea contenuti

I creatori di contenuti come videomaker, gaming creator, società media, istituzioni culturali, imprese di tutte le dimensioni e altro ancora, costruiscono e tengono vive community vibranti su Facebook e la società del noto social network ha tutto l’interesse che essi abbiano gli strumenti e il supporto di cui hanno bisogno per guadagnare e prosperare.

Ciò, indipendentemente dal fatto che la creazione e la condivisione di contenuti sia un business primario, uno dei tanti flussi di reddito o un’ancora di salvezza che ha tenuto a galla la loro attività durante la pandemia.

In base ai dati che Facebook ha condiviso, sembra che questi sforzi stiano avendo un impatto. Dal 2019 al 2020, ha evidenziato la società di Mark Zuckerberg, il numero di creatori di contenuti che guadagnano l’equivalente di 10.000 dollari al mese è cresciuto dell’88% e i creatori di contenuti che guadagnano 1.000 dollari al mese sono cresciuti del 94%.

Facebook

Facebook intende spingere ancora più a fondo in questa direzione con sempre nuovi modi in cui i creatori di contenuti possono monetizzare sulla piattaforma social.

Innanzitutto, con la possibilità di generare ricavi dai video di breve formato. I creatori di video possono ora guadagnare da video di un minuto, con un advertising minimamente interruttivo a 30 secondi.

Per i video di tre minuti o più, un annuncio può essere mostrato dopo 45 secondi. In precedenza, solo i video di tre minuti o più potevano monetizzare con annunci in-stream, con un ad mostrato non prima di un minuto.

Per il futuro, Facebook sta esplorando formati di ad in-stream che aumentino l’engagement attraverso reward o interazioni con i prodotti, con l’intenzione di aiutare i creatori di contenuti a crescere e fornendo anche una buona esperienza visiva per le persone e un modo per gli inserzionisti di raggiungere un pubblico rilevante.

Secondo: espandere la monetizzazione a più creatori di contenuti. Facebook vuole raggiungere questo obiettivo aggiornando l’idoneità agli ad in-stream in modo che più creatori di video possano accedere al programma, aprendo l’accesso agli annunci in-stream per i Live ed espandendo gli eventi online a pagamento e gli abbonamenti dei fan in più Paesi.

Infine, rendendo più facile per i creatori di contenuti l’accesso al supporto dei fan, aumentando al contempo l’adozione da parte degli utenti tramite omaggi di “stelle” agli spettatori.

Facebook Stars, lo ricordiamo, è un modo semplice di guadagnare, per i creatori di contenuti, connettendosi con i fan durante i video in diretta.

Facebook

Ora, durante alcuni livestream abilitati alle Stars, alcune persone vedranno un’offerta per richiedere stelle gratuite che possono inviare a loro discrezione ai creatori di contenuti preferiti, per aumentare la visibilità e la connessione con il creatore e contribuire ai suoi guadagni.

Facebook sta inoltre apportando anche dei miglioramenti al sistema delle Stars.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php