Facebook e Instagram, più trasparenza sui dati degli utenti

Facebook

All’inizio di quest’anno, dopo una lunga serie di passi falsi e polemiche aventi  la privacy come tema ricorrente, Mark Zuckerberg stesso era sceso direttamente in campo per annunciare la volontà di introdurre un significativo cambio di passo in questo ambito per Facebook: la protezione dei dati degli utenti è ora diventata la priorità.

Si trattava dell’annuncio di una correzione di rotta per Facebook, nella direzione di una maggiore attenzione alla riservatezza dei dati degli utenti: l’inizio di un percorso, di cui di recente l’azienda ha annunciato un passo ulteriore.

Questo nuovo passo in avanti riguarda gli strumenti che consentono agli utenti di visualizzare e scaricare i dati su come hanno utilizzato i servizi di Facebook, delle proprie informazioni sulla piattaforma social.

L’utilizzo di questa funzionalità è spiegato nel centro di assistenza online di Facebook, e uno strumento analogo è disponibile anche per Instagram, social network anch’esso di proprietà di Facebook.

La società di Mark Zuckerberg ha ora annunciato di aver aggiunto ancora più dati a questi strumenti.

L’opzione Scarica le tue informazioni su Facebook, e l’analoga Scarica i dati di Instagram, da ora in poi conterranno ulteriori informazioni sulle interazioni degli utenti con Facebook e Instagram.

Mentre un utente naviga su Internet, ha spiegato Facebook, le app e i siti web utilizzano costantemente i dati per migliorare le esperienze digitali: l’azienda utilizza dati come le informazioni che le persone aggiungono ai loro profili o azioni come seguire una pagina o dare un like a un post, per personalizzare ciò che le persone visualizzano su Facebook e Instagram.

La descrizione di quali tipi di informazioni Facebook raccoglie e come queste vengono utilizzate dai servizi dell’azienda, è fornita nella policy sui dati di Facebook.

Inoltre, Scarica le tue informazioni includerà ora anche ulteriori inferenze sui contenuti con cui gli utenti interagiscono con i servizi di Facebook, utilizzate per il feed di notizie, nel tab notizie e nelle sezioni Watch.

Ad esempio, se un utente condivide un articolo su una squadra di calcio che uno dei suoi amici ha postato, Facebook potrebbe mostrargli altri contenuti relativi al calcio, perché il software ha dedotto che la persona è interessata a questo argomento.

In Scarica i dati verranno poi incluse le categorie assegnate ad alcuni account, come sport o moda, utilizzate per suggerire contenuti nella sezione Esplora di Instagram.

A questo proposito, Facebook ha condiviso anche un documento Pdf illustrato, che spiega in modo semplice il ruolo delle inferenze in alcuni casi d’uso tecnologici.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

1 COMMENTO

  1. Questi social network hanno una politica sulla privacy ben scritta in modo che gli utenti possano stare tranquilli. E poiché i nostri figli oggigiorno trascorrono tutto il loro tempo sui social network, potrebbero essere esposti ad altri pericoli, come ad esempio il cyberbullismo. Ecco perché utilizzo https://www.mspy.it/instagram-spy.html per essere sicuro che mio figlio sia al sicuro. Grazie per questo utile articolo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome