Home 5G Ericsson: Internet ad alta velocità sui treni, in prova in Germania

Ericsson: Internet ad alta velocità sui treni, in prova in Germania

Come afferma Ericsson, in futuro, grazie al 5G i passeggeri dei treni potranno usufruire di Internet ad alta velocità e di una connessione telefonica senza interruzioni, aumentando l’attrattiva dei viaggi ecologici e consentendo un uso più efficiente del tempo. Per accelerare questa visione futura, è stato messo in funzione un binario di prova lungo circa dieci chilometri.

Per realizzare questa promessa Ericsson, Deutsche Bahn (DB), O2 Telefónica e Vantage Towers stanno lavorando insieme al progetto di ricerca “Gigabit Innovation Track” (GINT), che otto mesi fa ha ottenuto un finanziamento di 6,4 milioni di euro dal Ministero Federale per il Digitale e i Trasporti tedesco (BMDV).

Nel quadro del progetto, si stanno testando soluzioni per la comunicazione mobile a velocità di trasmissione dati di tipo Gigabit nel territorio meridionale del Meclemburgo-Pomerania Occidentale, nonché infrastrutture innovative per l’ulteriore digitalizzazione delle operazioni ferroviarie nell’ambito del nuovo standard “Future Rail Mobile Communication System” (FRMCS).

Nel dettaglio, si stanno testando nuove antenne di telecomunicazione costruite vicino ai binari, nonché diverse combinazioni di unità radio e antenne per la radiocomunicazione mobile e ferroviaria. Gli esperti stimano, infatti, che all’inizio del 2030 una velocità di trasmissione dati fino a 5 Gigabit al secondo per treno sarà lo standard richiesto per fornire ai passeggeri connessioni Internet e telefoniche ad alta velocità e senza interruzioni.

Daniel Leimbach, Managing Director  di Ericsson GmbH, ha sottolineato che “l’installazione sul tracciato di test della tecnologia radio 3.5 GHz, particolarmente potente, è stata completata in tempo record”. Per il progetto GINT, Ericsson ha preconfigurato una rete radio mobile speciale, su piccola scala ma completa, comprensiva di core e radio access network realizzata nel centro di ricerca Eurolab che Ericsson ha ad Aachen. Questo ha permesso di fornirla con estrema velocità e rendere operativa la tecnologia.

La connettività ad alta velocità è stata resa possibile dal design pionieristico di tredici tralicci alti 15 metri, che sono stati eretti da Vantage Towers in poco più di un mese. Gli elementi sono stati preassemblati a terra e posizionati l’uno sull’altro con un escavatore bidirezionale e imbullonati tra loro. I tralicci sono ancorati al terreno con puntoni d’acciaio, in modo che non sia più necessario gettare fondamenta di cemento, il che riduce significativamente le emissioni di CO2 rispetto ai metodi di costruzione tradizionali. Questo nuovo metodo di costruzione dovrebbe consentire un’installazione efficiente, economica ed ecologica delle infrastrutture necessarie per realizzare il futuro sistema di comunicazione ferroviaria FRMCS.

Oltre alle innovazioni tecniche, la buona collaborazione tra i partner del progetto e il Ministero Federale per il Digitale e i Trasporti (BMDV), le autorità locali e l’operatore dell’infrastruttura Regio Infra Nordost (RIN), è stata decisiva per costruire così rapidamente la linea di prova di circa dieci chilometri tra Karow (Meclemburgo) e Malchow. La preparazione, lo sviluppo, la pianificazione e la costruzione sono stati completati in meno di otto mesi, dimostrando che l’implementazione futura può avvenire molto più rapidamente rispetto ai tempi che oggi sono necessari, sottolinea Ericsson.

Il BMDV ha dato il via libera al progetto di ricerca con il suo finanziamento nel maggio 2023. Dalla primavera del 2024, il “TrainLab avanzato”, un ex treno DB – ICE attualmente utilizzato come treno laboratorio, circolerà sul binario di prova per testare i sistemi e ottimizzare la configurazione. I risultati dei test dovrebbero essere disponibili entro la fine del 2024.

La Dottoressa Daniela Gerd tom Markotten, DB Board Member for Digitalisation and Technology, ha commentato: “Vogliamo che i nostri passeggeri si sentano a casa sul treno e questo richiede di avere un’eccellente esperienza di navigazione online e telefonica. Il progetto GINT dimostra che possiamo portare le comunicazioni mobili ad alta velocità sul treno e sui binari in tempi record. Non stiamo solo trasformando il treno in un ufficio mobile o in un cinema domestico in movimento, ma stiamo anche creando le basi per la futura digitalizzazione del trasporto ferroviario con lo standard FRMCS“.

Christian Hillabrant, CEO di Vantage Towers, ha dichiarato: “Con il progetto GINT, stiamo dimostrando che il gigabit su ferrovia non è più una visione del futuro, ma può diventare realtà entro pochi mesi. Utilizzando la stessa infrastruttura per le reti ferroviarie e mobili, stiamo realizzando preziose sinergie nell’espansione della rete e preservando risorse preziose. Siamo uno tra i principali aziende del settore in Europa e quindi siamo lieti di contribuire con la nostra esperienza a questo progetto pionieristico“.

Valentina Daiber, Head of Legal and Corporate Affairs di O2 Telefónica, ha affermato: “Con il Gigabit Innovation Track, stiamo sperimentando un cambiamento di paradigma e ripensando la connettività nelle ferrovie. L’infrastruttura di comunicazione mobile si sta avvicinando ai binari per fornire ai viaggiatori Internet mobile affidabile e ad alta velocità. Lo studio GINT mira a dimostrare la fattibilità del 5G veloce nei treni ad alta velocità”.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php