Home System integrator Ergon, intervista a Stefano Zingoni: il ruolo del system integrator oggi

Ergon, intervista a Stefano Zingoni: il ruolo del system integrator oggi

Stefano Zingoni, Co-Founder e Sales Manager di Ergon, ci racconta la visione del system integrator toscano, un mix di tecnologie e concretezza.

Attivo dal 2005, Ergon si è sempre dichiarata indipendente dai vendor, e non a caso ma per precisa scelta strategica.

Il ruolo del system integrator infatti è quella di suggerire e solo successivamente implementare la soluzione più idonea.

In una definizione, Trust Advisor, come suggerisce Zingoni. Non sempre, infatti, è necessario o consigliabile applicare la soluzione “best in class”, quella più performante sulla base di dati teorici. Semmai è corretto scegliere la proposta più concretamente adatta alla  la specifica realtà del cliente, considerando budget a disposizione, scalabilità ed esigenze complessive.

La sicurezza informatica è un tema molto caldo in Ergon e per i suoi clienti, così come lo è il cloud. Argomenti che sono essenziali, sui quali non sempre le Pmi e i clienti in generale hanno le idee particolarmente chiare.

Non sono pochi i first mover che hanno avuto amare sorprese. Altrettanti hanno fatto forti investimenti su infrastrutture on premise, e quindi guardano con diffidenza l’adozione di sistemi cloud.

Per questo Ergon ha un team interno che si occupa delle Pmi, notoriamente prive di risorse interne specializzate. Portando una governance al servizio del cliente, capendo le esigenze delle aziende meglio di quanto non lo sappia essa stessa.

Il system integrator toscano ha cercato di ribaltare il classico paradigma: diventando trust advisor del cliente, lo si aiuta a migliorare.

Aiutare un’azienda è il primo mattone di una crescita congiunta ed omogenea, creando peraltro un forte rapporto di fiducia che costituisce le basi della strategia di Ergon.

Zingoni ci ha anche raccontato della apertura a gennaio 2020 di un SoC pensato specificamente per le piccole e medie imprese. Di nuovo, torna il tema del trust: affidare la sicurezza informatica ad una società significa nutrire totale fiducia.

La trasparenza tecnologica è un obbiettivo ambizioso ma importante: offrire soluzioni tecnologiche di alto livello, ma totalmente “invisibili” al cliente è per Ergon il punto di arrivo finale di una customer journey.

La sublimazione delle infrastrutture verso il cloud, per molte Pmi è ancora oggi un ostacolo culturale. Non solo: sono necessarie competenze qualificate per una corretta implementazione.

In questa ottica va visto anche l’evento Novello 2019. Si tratta di momento di vision, per condividere con le aziende idee, e far arrivare il messaggio più corretto nei confronti del futuro della tecnologia.

Il fil rouge sarà cloud e multicloud: un mondo che non è più il futuro ma il presente. Parlare di multicloud alle piccole e medie imprese oggi potrebbe apparire prematuro, ma secondo Stefano Zingoni di Ergon è essenziale per le aziende e per i prospect prendere coscienza dell’importanza del mondo cloud in quanto tale. Dare motivo di riflessione ai partecipanti, seminare informazioni e aggiungere competenza: anche questo è il ruolo del moderno system integrator.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php