È in arrivo Ras, l’antidoto al fattore Fud

Secondo Idc, dopo la crisi che ha investito il comparto It, è ora giunto il momento della ripresa. Ed ecco che il fattore della paura, dell’incertezza e del dubbio lascia spazio ad attendibilità, disponibilità e servizi

Dopo Fud (Fear Uncertainly Doubt factor), è ora
il turno di Ras. Il clima innescato dalla crisi che, dalla fine del 2000, ha
investito l'industria dell'It ha dato vita a una nuova serie di acronimi.
L'ultimo, in ordine di apparizione, è per l'appunto Ras, (Reliability,
Availability and Services) che, letteralmente, significa attendibilità,
disponibilità e servizi. Lo ha reso noto John Ganz, chief research officer di
Idc, in una recente conferenza tenutasi a Boston per fare il punto della
situazione. Una situazione che, negli ultimi due anni ha visto la crescita degli
investimenti in Information Technology passare dal +11% del 2000, al -2% del
2001, «uno dei peggiori anni registrati nella storia dell'industria»,
ha sottolineato Ganz insieme alla constatazione che «il peggio sembra,
ormai, essere passato
». E ad assicurarci di questo dovrebbe proprio essere
l'avvento di Ras, vero antidoto - sempre secondo Ganz - contro l'incertezza e la
paura registrata sui mercati di tutto il mondo. Inoltre, quella che si
profila all'orizzonte dovrebbe essere una nuova era dove le tecnologie
wireless e quelle mobile, la connettività, la miniaturizzazione e i mercati
della business integration, della security e della continuità di servizio
porteranno, entro i prossimi nove anni, a un fatturato globale pari a 15 milioni
di miliardi di dollari. Una cifra esorbitante, se si tiene in considerazione che
il fatturato prodotto nei primi 40 anni della storia dell'industria It è stato
di 'soli' 6 milioni di miliardi di dollari. Ma la situazione resta, almeno per
il momento, critica. Ne sa qualcosa l'industria telecom che ancora di recente ha
visto, nel caso di numerosi operatori sia europei, sia statunitensi, le proprie
vendite ridursi di oltre il 50%.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here