Disponibili 237 milioni di euro a sostegno di 20 mila microimprese europee

Saranno 20 mila le microimprese che potranno accedere a crediti per un totale di 237 milioni di euro nell'ambito del Programma europeo per l'occupazione e l'innovazione sociale (EaSi). Il Fondo europeo per gli investimenti (Fei), che gestisce la Garanzia EaSI per conto della Commissione europea, ha stretto accordi di garanzia con sei istituti di microfinanziamento che concederanno l'accesso al credito alle microimprese europee. La Commissione europea contribuirà con 17 milioni di euro alle garanzie oggetto degli accordi grazie ai quali si prevede di generare microcrediti del valore di 237 milioni di euro.

I sei accordi di garanzia riguardano coloro che intendono avviare o sviluppare microimprese proprie, in particolare coloro che hanno difficoltà ad accedere al mercato del lavoro o ad ottenere finanziamenti.

I primi accordi che renderanno possibili i contratti di credito alle microimprese saranno firmati tra il Fei Qredits Microfinanciering (Paesi Bassi), Association pour le Droit à l'Initiative Economique (Francia), Microfinance Ireland (Irlanda), PerMicro (Italia), Laboral Kutxa/ Caja Laboral Popular (Spagna) e Nextebank (Romania).

Si prevede che la garanzia EaSi, dell'importo di 96 milioni di euro, genererà in totale un effetto di leva pari ad oltre 500 milioni di euro di crediti nel periodo 2014-2020, con l'obiettivo di promuovere l'occupazione e la crescita in Europa nei prossimi 15 anni, sbloccando nell'insieme 30.800 microcrediti e 1.000 crediti a imprese sociali. I 96 milioni di euro della garanzia per gli erogatori di microcrediti o di finanziamenti sociali sono gestiti dal Fei per conto della Commissione europea.

Il Fei non fornirà un sostegno diretto alle imprese ma applicherà lo strumento mediante intermediari finanziari locali, ad esempio istituti di microcredito, di finanziamento sociale e di garanzia, nonché banche attive nei 28 paesi dell'Ue e negli altri paesi che partecipano al programma EaSi. Tali intermediari tratteranno direttamente con le parti interessate al fine di offrire loro sostegno nelle modalità previste dalla garanzia EaSi.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here