Home Cloud Dati sovrani e sostenibili: la rivoluzione dolce di OVHcloud

Dati sovrani e sostenibili: la rivoluzione dolce di OVHcloud

L’idea del ceo di OVHcloud, Michel Paulin, è quella di “Aprire una terza via nel mondo dei dati”. Ma Paulin è anche conscio che non sia un compito facile. E che per farlo serve avere un “ecosistema unico e forte legato a valori fondamentali come apertura, reversibilità e trasparenza“.

Ed eccolo l’ecosistema di OVHcloud, riunito online per l’ottavo evento annuale: l’OVHcloud Ecosystem Experience, evento virtuale che prevede in 3 giorni 150 relatori, 90 sessioni, 10.000 ospiti.

Per OVHcloud essere multi-locale è un valore, perciò rafforza costantemente la propria infrastruttura per soddisfare ogni specificità regionale, libera da influenze extraterritoriali. È in questo modo che raggiunge 1,6 milioni di clienti.

Come parte del costante impegno verso l’indipendenza strategica europea, OVHcloud si posiziona anche al centro del framework Gaia-X per diffondere i valori europei nel settore e nel mercato del cloud in tutto il mondo.

Questo impegno è rafforzato anche da progetti innovativi su larga scala come la partnership strategica con T-Systems, per la realizzazione congiunta di una piattaforma sovrana e unica sulle tecnologie del public cloud.

Un server raffreddato con un bicchier d’acqua

La sostenibilità del modello di fruizione dei dati proposto da OVHcloud fa perno sui concetti di frugalità ed efficienza.

L’azienda francese ha implementato il raffreddamento ad acqua nel 2003, che si traduce in un PUE (Power Usage Efficiency – Efficienza nell’utilizzo dell’energia) da 1.3 a 1.09 mentre la media del settore sta quasi raggiungendo 2. Nonostante la scelta di sistemi di raffreddamento ad acqua, OVHcloud raggiunge un indice di efficienza idrica pari a 0.2.

In termini concreti, come spiega François Sterin, Executive Vice President Industry di OVHcloud, “abbiamo bisogno solamente di un bicchiere d’acqua per raffreddare un server per dieci ore, mentre la media del settore necessita di una bottiglia piena. Gestiamo i nostri data center in reti a basse emissioni di anidride carbonica, installandoli in edifici già esistenti, ricicliamo componenti dandogli una seconda e terza vita. Sappiamo di poter raggiungere gli obiettivi nel trio Energia/Acqua/ Anidride Carbonica. Ecco perché dobbiamo fare un passo avanti e agire subito”.

Francois Sterin a sinistra, insieme a Guillame Hochart

Datacenter a zero emissioni

L’azienda intende raggiungere la carbon neutrality con un mix di energia rinnovabile pura entro il 2025, e prevede di raggiungere emissioni nette pari a zero entro il 2030.

E sono cinque i punti chiave per realizzare il programma di sostenibilità: monitoraggio, progettazione, energie rinnovabili, economia circolare e mobilitazione dell’ecosistema. Così OVHcloud ha avviato una partnership con Inria, istituto europeo di ricerca tecnologica, per migliorare il monitoraggio e trasformarlo in un asset rivolto ai clienti.

Infrastruttura high end e intelligenza artificiale

Negli ultimi anni OVHcloud ha lavorato per ridisegnare la sua infrastruttura di rete dorsale a livello globale e ha costruito un sistema in grado di gestire il traffico in aumento. Oltre all’architettura scalabile, efficiente dal punto di vista energetico e resiliente, OVHcloud ha ripensato la sua capacità di affrontare una gamma più ampia di casi d’uso con un’attenzione particolare alla resilienza e alla scalabilità.

Con una nuova infrastruttura High-End OVHcloud intraprende un nuovo cammino per migliorarsi, combinando le migliori tecnologie per affrontare sia casi d’uso specifici di livello enterprise, sia cluster di server pronti all’uso.

Inoltre, per far fronte alle esigenze di storage e Intelligenza Artificiale, ha arricchito il proprio catalogo di soluzioni, accelerando la roadmap storage con la recente acquisizione delle tecnologie di OpenIO ed Exten e fornendo una toolbox AI completa.

Grazie a questo, le aziende potranno creare la propria soluzione AI o sfruttare le applicazioni AI chiavi in mano basate sull’ecosistema di OVHcloud, con prezzi completamente trasparenti e prevedibili.

OVHcloud AI Solutions metterà a disposizione strumenti tecnologici di Intelligenza Artificiale e soluzioni verticali di partner selezionati per offrire una customer experience uniforme e unificata. Per fare ciò, ci sarà una piena integrazione degli strumenti e delle offerte dei partner sia nell’universo di OVHcloud sia tra loro. A tal fine, OVHcloud ha selezionato 30 massimi esperti europei di Intelligenza Artificiale in grado di fornire e scalare soluzioni end-to-end.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php