<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Datacenter Data center, Vertiv presenta una nuova soluzione di liquid cooling

Data center, Vertiv presenta una nuova soluzione di liquid cooling

Vertiv, fornitore globale di soluzioni per le infrastrutture digitali critiche e soluzioni di continuità, ha presentato Liebert XDU, una nuova generazione di sistemi di Thermal Management che supporta i server raffreddati a liquido e consente il controllo della qualità, del flusso e della temperatura del refrigerante.

Con l’aumento delle applicazioni informatiche ad alta densità, come i data analytics e il machine learning, le alte frequenze e le temperature dei rack superano le capacità di raffreddamento delle unità tradizionali con raffreddamento ad aria e richiedono soluzioni più efficienti e sostenibili, sottolinea Vertiv.

Il sistema di raffreddamento Liebert XDU consente l’implementazione di applicazioni server raffreddate a liquido in qualsiasi ambiente di data center, dai siti di elaborazione core a quelli di edge computing. Il nuovo sistema – ha annunciato l’azienda – è da oggi disponibile in Europa, Medio Oriente e Africa (EMEA).

Le applicazioni di high-performance computing, come l’intelligenza artificiale e la realtà aumentata, stanno crescendo progressivamente, mentre i data center si impegnano a ridurre il loro consumo energetico e spingono il settore a trovare nuove soluzioni più sostenibili. Molti fornitori di servizi di colocation che tradizionalmente si sono affidati al raffreddamento ad aria gestiscono oggi applicazioni con processori di elevata potenza che richiedono soluzioni di risparmio energetico più efficienti come il raffreddamento a liquido.

Con Vertiv Liebert XDU, i nostri clienti possono soddisfare la domanda di elaborazione ad alta densità, migliorando al contempo la propria efficienza operativa“, ha dichiarato Roberto Felisi, senior global director e business leader in EMEA per il thermal management di Vertiv.

La soluzione Liebert XDU – sottolinea Vertiv – è un’innovativa unità di distribuzione del raffreddamento da liquido a liquido disponibile in due versioni, 450 kW e un modello in grado di raggiungere i 1368 kW, che fa circolare l’acqua attraverso i rack con raffreddamento a liquido dei server ed espelle il calore dall’acqua calda di ritorno. Il sistema utilizza un circuito chiuso dell’acqua per evitare qualsiasi spreco ed è in grado di intercettare il calore per riscaldare uffici, case o aziende agricole vicine, favorendo l’ecosostenibilità.

Liebert XDU utilizza controlli integrati di ultima generazione per variare la velocità dell’elettropompa per ottimizzare la temperatura dell’acqua di ritorno e per fornire un monitoraggio intelligente del rendimento e degli avvisi. La soluzione è compatta e può essere collocata in corrispondenza del rack da raffreddare o lungo il perimetro della struttura.

Vertiv ha sviluppato la soluzione Liebert XDU in collaborazione con i gestori di data center e i produttori di server, che stanno sempre più adottando soluzioni di elaborazione ad altissima densità e ad alte prestazioni in molteplici tipologie di data center. Vertiv ha definito una roadmap strategica per migliorare le tecnologie di gestione termica che consentono l’adozione del raffreddamento a liquido, in perfetta sinergia ai continui investimenti in ricerca e sviluppo.

Il liquid cooling non è una tecnologia nuova, ma ora rileviamo una concreta opportunità sul mercato per promuovere soluzioni più innovative per la gestione termica. La soluzione Liebert XDU offre ai clienti di Vertiv la possibilità di introdurre il raffreddamento a liquido a livello di rack e di trarne vantaggi ambientali.

Siamo impazienti di sostenere la roadmap di R&D di Vertiv e di coniugare l’eccellenza ingegneristica dell’azienda con le competenze rigorose di analisi e test del RISE, in linea con la nostra partnership nella ricerca. Il risultato sarà una comprensione tecnica più approfondita sugli approcci sostenibili ed efficaci per il settore dei data center“, ha affermato Jon Summers, scientific lead dei data center presso il RISE – Research Institutes of Sweden.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php