Home Digitale Data center: le quattro tendenze più importanti per il 2020

Data center: le quattro tendenze più importanti per il 2020

Il nuovo anno è alle porte e anche i Data center si apprestano ad affrontare il 2020, sull’onda di una serie di trend che ne influenzeranno investimenti e sviluppo.

Si tratta certamente di un tema centrale per le organizzazioni: l’importanza dei Data Center è essenziale per la gestione dei dati, che si affermano sempre più come il vero nuovo petrolio.

Possiamo individuare quattro principali tendenze che indirizzeranno Data Center nel 2020: Edge, Kubernetes, 5G e Intelligenza Artificiale.

L’Edge Computing vedrà un vero boom nel prossimo anno, spinto dalla sempre maggior diffusione di device IoT e IIoT. Come è logico, gestire un numero elevatissimo di device richiede un profondo ripensamento delle architetture di rete, portando più in prossimità la potenza di calcolo.

Infatti, la strategia cloud delle organizzazioni non è idonea a gestire le Internet of Things: per sfruttare appieno questa tecnologia, i dati devono essere processati il più possibile in prossimità dei device (edge). I vantaggi dell’edge computing sono evidenti: maggior efficienza, minor rischi per la sicurezza informatica, e ovviamente latenza particolarmente bassa.

Kubernetes è da qualche tempo al centro delle strategia di molte organizzazioni. Sebbene questa tecnologia sia di grande efficacia e flessibilità, la sua implementazione richiede ancora un elevato livello di preparazione, che non tutte le società possiedono.

Il trend per il 2020 sarà nell’ottica di semplificare in maniera rilevante la gestione e l’implementazione di Kubernetes, a tutto vantaggio dei Data Center, che vedranno un ulteriore aumento del traffico di dati e di potenza computazionale. Vista la tendenza del mercato ad abbracciare politiche open source, è lecito attendersi che i nuovi strumenti siano sviluppati in questo senso, con Linux a giocare un ruolo importante nel campo dei container.

intelligenza artificiale

Il 5G è probabilmente la tecnologia più nota e attesa dal grande pubblico, come sempre accade nel campo della telefonia mobile. In questo caso, tuttavia, sarà il mondo industriale a godere dei maggiori benefici. La rete mobile di nuova generazione porta in dote banda ultralarga, latenza bassa e capacità di gestire grandi quantitativi di dispositivi collegati. Fattore, quest’ultimo, di grande rilevanza per l’implementazione di device Industrial Internet of Things.
Inoltre, è facile intuire la grande sinergia fra 5G e Edge Computing: i dati elaborati in locale potranno essere infatti inviati a velocità elevata e con tempi di latenza ridotti, garantendo efficienza e maggior produttività a tutte le organizzazioni che ne faranno uso. Con queste premesse, il 4G si appresta ad essere soppiantato dalla nuova rete mobile.

Infine, l’Intelligenza Artificiale. Ogni giorno nuovi algoritmi vengono sviluppati ed affinati, ed è chiaro che la potenza computazionale necessaria non può che risiedere nei Data Center. il 2020 con ogni probabilità sarà attraversato da una vera ondata di strumenti e soluzioni abilitate da machine learning ed AI in ogni settore. Healthcare, manifatturiero, commercio, banking/finance: ogni comparto sta investendo pesantemente sulla intelligenza artificiale, liberando risorse umane preziose per compiti a maggior valore e di maggior creatività. Infatti, il potenziale umano sarà agevolato da queste tecnologie il futuro è ancora tutto da scrivere. Sono gli sviluppatori, gli artisti del nostro tempo.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php