Da Symbol uno switch per reti wireless

Destinato a configurare e gestire le reti a standard 802.11x, Mobius Wireless System si contrappone ai tradizionali Access Point con un’alimentazione che arriva direttamente da Ethernet.

Symbol Technologies ha annunciato un sistema di commutazione per reti W-Lan destinato a innovare il modo di configurare e gestire le reti a standard 802.11x. Mobius Wireless System, un apparato che Symbol definisce “il primo del suo genere”, integra l'Axon Wireless Switch e Access Port in contrapposizione ai tradizionali Access Point.

Le “porte” di accesso Symbol vengono alimentate direttamente da Ethernet e contengono solo l'antenna omnidirezionale e il radio chip. Secondo Ray Martino, responsabile dei prodotti di rete in Symbol, «dentro all'access port ci sono più o meno gli stessi componenti di una scheda di interfaccia». Il software del sistema si basa su Linux, supporta gli standard 802.11b, a e g e viene montato su una normale unità rack.

La modalità in classi di servizio consente all'amministratore di gestire centralmente le priorità e le tipologie di accesso sui diversi punti, e le applicazioni che possono usufruire dei servizi di trasporto. «Per esempio, in un'aula universitaria si potrebbero disabilitare le funzioni di messaggistica durante gli esami», spiega Martino. Il supporto di reti virtuali multiple (Multiple Vlan) permette inoltre di configurare tipologie di accesso diverse a seconda del gruppo di utenti di una singola rete, cosa non ancora possibile con gli attuali access point. L'uso di un sistema centralizzato è compatibile con la scelta tra diverse alternative per la sicurezza, tra cui Wep, Kerberos, 802.1x, Tkip e Radius. Il costo previsto parte da 2.895 dollari per una configurazione a 6 o da 3.719 dollari per una a 12 access ports, ma ogni switch può gestire fino a 30 porte.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here