Symbol cerca spazio nella sicurezza per le reti Lan wireless

La società ha appena presentato Spectrum24 High Rate 4131 Access Point un’architettura che fornisce opzioni di sicurezza multi-modali e coesistenza con Bluetooth

Confermando Suna volontà di differenziazione tecnologica che faccia leva sul know-how acquisito con i prodotti dedicati al mobile computing e alla lettura dei dati mediante codici a barre, Symbol Technologies ha annunciato la disponibilità di una nuova architettura per Wlan (Wireless Local Area Network) 802.11b, che aggiunge caratteristiche di sicurezza e coesistenza con la tecnologia Bluetooth.
Spectrum24 High Rate 4131 Access Point è un punto di accesso aziendale che si adatta soprattutto a Wlan di grosse dimensioni. Essa supporta, singolarmente o in combinazione, tecniche di sicurezza come 802.1x, Eap/Tls, Kerberos e Radius, mentre in futuro è prevista l'estensione a Ieee 802.11 TGi (Task Group I) e a Tkip (Temporal Key Integrity Protocol). Per quanto riguarda la gestione delle reti, il prodotto Symbol comprende la funzione Eep (Enhanced Packet Prioritization), che classifica il traffico video, dati e voce “mission-critical” e controlla le prestazioni con il gestore Quality of Service (QoS) responsabile della prioritarizzazione dei pacchetti. A questo si aggiungono funzioni di coesistenza Bluetooth.
Sempre nell'ottica della mobilità, la funzione Dynamic Rate Scaling consente al punto di accesso di trasmettere a 11Mb/s e di scalare automaticamente a 5.5Mb/s, 2Mb/s e 1Mb/s man mano che aumenta la richiesta dell'utente. La funzione Mobile Ip, inoltre, consente al modello di eseguire il roaming tra i router quando i dispositivi vengono spostati fisicamente da una sottorete all'altra.

Symbol prova così a ritagliarsi un ruolo nel mercato dei punti di accesso Wlan 802.11b, le cui spedizioni, secondo Venture Development (Vdc), nel 2003 rappresenteranno circa il 73% di tutti i punti di accesso Wlan.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here