Cos’è la tecnologia Readyboost?

Stiamo valutando le nuove caratteristiche di Windows Vista, per un eventuale migrazione da XP. Non ci è perfettamente chiara in cosa consiste la nuova funzione Readyboost per rendere più veloce le applicazioni. Si possono usare anche le vecchie chiavet …

Stiamo valutando le nuove caratteristiche di Windows Vista, per
un eventuale migrazione da XP. Non ci è perfettamente chiara in cosa
consiste la nuova funzione Readyboost per rendere più veloce le applicazioni.
Si possono usare anche le vecchie chiavette USB?

La tecnologia Readyboost promette di far aumentare le prestazioni delle applicazioni
più utilizzate dall'utente, sfruttando la velocità d'accesso
delle chiavette USB 2.0 di nuova generazione. Readyboost è una funzionalità
che deriva dal nuovo sistema di gestione della memoria, chiamato Superfetch,
grazie al quale è stato migliorato l'algoritmo di caching dei dati
precedentemente conosciuto in Windows XP, come Prefetch. In Windows Vista infatti
il caching può essere efettuato, oltre che sul disco fisso, anche sulla
memoria flash di un pen drive che ne abbia i requisiti. In pratica è
possibile aumentare l'efficienza del sistema semplicemente inserendo un
pennino in una porta di espansione.

D'altro canto, va osservato che l'utilizzo di una chiavetta USB in modalità
Readyboost aumenta il carico di lavoro del processore (si parla di circa il
5%) per cui questa tecnologia dà spesso il meglio di sé nelle
configurazione dual core.

Non tutte le chiavette USB possono essere usate per la funzione Readyboost.
In alcune chiavette in commercio è presente il logo Enhanced for Windows
Vista Readyboost per le altre è possibile avviare il test presente nel
sistema operativo.
Ogni volta che si collega una chiave USB al sistema, Vista offre, nel menu delle
opzioni che si avvia automaticamente, la possibilità di utilizzare la
periferica come chiave Readyboost: fatta la scelta, parte in automatico una
serie di test destinati a valutare le prestazioni del componente. Nel caso in
cui la chiave di memoria non fosse in grado di soddisfare i requisiti, sarà
possibile sfruttarla solamente per copiare e trasportare dati.

Di seguito i requisiti minimi che una chiavetta deve avere per un uso Readyboost:

  • Certificazione USB 2.0
  • Deve essere in grado di presentare una velocità di lettura random
    di blocchi da 4 Kb alla velocità di 3,5 MB/sec
  • Deve essere in grado di presentare una velocità di scrittura random
    di blocchi da 512 KB alla velocità di 2,5 MB/sec
  • Deve avere una capienza minima di 256 MB
CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here