Contro i rischi del fai da te, Google pensa al medico online

Se cercare informazioni mediche con il motore di ricerca è controproducente per chi medico non è, Google vuole mettere in comunicazione pazienti ed esperti in modo tale che sia facile ottenere immediatamente una consulenza online.

Quando non si sta bene è assolutamente sconsigliato fare diagnosi da
soli effettuando ricerche in Rete. Il rischio è, molto spesso, quello di
preoccuparsi inutilmente ritenendo di avere dei sintomi compatibili con
problematiche che, nella maggior parte delle situazioni, non hanno
alcuna pertinenza con il proprio caso.

Secondo quanto confermato
da alcuni portavoce dell'azienda, Google vorrebbe provare a venire
incontro agli utenti anche in questo caso. Se cercare informazioni
mediche con il motore di ricerca è controproducente per chi medico non
è, Google vuole mettere in comunicazione pazienti ed esperti in modo tale che sia facile ottenere immediatamente una consulenza online.

A
breve, quindi, Google potrebbe portare al debutto un servizio di
consulenza medica che gli utenti potranno usare per chiedere pareri e
suggerimenti a medici accreditati.
Il sistema si baserà sulla piattaforma Helpouts
che da noi non è ancora ufficialmente disponibile ma che consente di
mettere in collegamento insegnanti ed esperti con chi desidera imparare
o, semplicemente, avere risposte dirette.

Quando il servizio
funzionerà a regime, gli utenti dovranno versare un modesto contributo
per richiedere una consulenza. Per il momento, però, almeno durante la
prima fase di lancio, Google si accollerà tutti i costi di ciascun
consulto medico online.

L'accesso al supporto medico sarà possibile utilizzando un'apposita applicazione oppure, semplicemente, cliccando sul link "Contatta un medico adesso"
che apparirà cercando qualunque tema che abbia a che fare con la salute
sul motore di ricerca Google.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here