Con due appliance Check Point punta alla sicurezza per le Pmi

Convinta che il tema della sicurezza sia sottostimata dalle piccole e medie imprese, la società presenta due nuove appliance, all’insegna del “set and forget”.

Il lancio delle nuove appliance 600 e 1100 non rappresenta per Check Point semplicemente un aggiornamento dell’offerta, ma, come sottolinea Elena Ferrari Channel Sales Manager della filiale italiana della società, ”segna l’ingresso di Check Point sul mercato dello small business nel quale di fatto non siamo mai entrati”.
Check Point, in sintesi estrema, ha focalizzato la sua attenzione sull’importanza di fornire soluzioni di sicurezza anche alle piccole imprese, sia per mere ragioni di mercato - ”E’ una pportunità di business, la concorrenza è già presente, sarebbe un peccato non esserci” - sia per l’effettiva necessità che questo comparto ha di una sicurezza su misura.

”Il mercato delle Pmi - prosegue Ferrari - si ritiene al di fuori della necessità di sicurezza”.
I dati, del resto, parlano chiaro: secondo la società il 77 per cento delle piccole e medie imprese ritiene di non aver bisogno di soluzioni di sicurezza ”o perché si ritengono protetti con un antivirus o perché pensano di non avere nulla di fatto da rubare”.
Ma in un mercato nel quale il 90 per cento delle aziende di piccole e medie dimensioni non ha un It manager né frequenta corsi o percorsi di formazione, il risultato è che proprio le Pmi sono i soggetti più a rischio: ”Se sono sotto attacco gli individui, figuriamoci le imprese”, è la chiosa di Ferrari.

In considerazione dello stato di cose, l’approccio scelto da Check Point parte dalla formazione e dall’informazione, con l’obiettivo di spiegare quali sono le minacce e soprattutto che ”non c'è differenza in termini di gravità tra la perdita dei dati tra le grandi e le piccole e medie imprese”.
La società è partita dalle associazioni di categoria, attraverso corsi e momenti formativi inseriti all’interno dei percorsi sulla sicurezza fisica.

Il secondo step passa naturalmente dalle soluzioni specifiche.
In questo caso la società, dopo aver annunciato lo scorso aprile la disponibilità dell’appliance 1100 per la protezione dei branch office, ovvero degli uffici periferici delle grandi imprese, ha lanciato in questi giorni la versione 600, soluzione all-in-one per piccole imprese.
Sono due offerte diverse: la prima si inserisce in una infrastruttura di sicurezza aziendale e offre firewall, controllo degli accessi, load filtering, una console online.
La seconda è sviluppata secondo la filosofia ”set and forget” e offre, con un investimento che parte da 399 dollari per installazioni fino a 25 utenti, protezione interfaccia web, policy predefinite, protezione da virus, spam, applicazioni dannose, siti malevoli, protezione VPN e sicurezza dei collegamento Wifi.
Una protezione a 360 gradi, disponibile in diverse versioni in base al numero di utenti da proteggere, e commercializzabile sia come prodotto sia come servizio.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here