Home IoT Come usare al meglio l'Internet delle Cose

Come usare al meglio l’Internet delle Cose

A cosa serve davvero Internet delle Cose?
La domanda non sembri peregrina, soprattutto dopo un anno, il 2016, in cui questo termine ha rappresentato un vero e proprio hype per il mercato tecnologico.
Eppure mai come ora è il momento di fare chiarezza, spazzando via la nebbia delle illusioni, per portare il discorso su un piano di concretezza e, ancor di più, di effettiva fattibilità per l’imprenditore che voglia davvero innovare.

libro iotIn aiuto in questo percorso di chiarificazione arriva un libro, da ieri disponibile in tutte le librerie, dal titolo programmatico, “Come usare al meglio l’Internet delle Cose”, e dal sottotitolo ancor più lineare: “Guida IoT per manager e imprenditori”.

Lo hanno scritto a quattro mani Martina Casani, che si definisce “umanista prestata alla tecnologia”, esperienza in Solair e oggi  presente in aziende che operano nel mondo Internet delle Cose, in primis Entando, e Marcello Majonchi, presente in Microsoft a Seattle, dove lavora su soluzioni IoT di nuova generazione.

 

Il libro, ve lo diciamo subito, ha un approccio curioso e leggero, ma la trattazione è più che mai seria e puntuale.

Una mucca può ordinare da sola le medicine al veterinario che la ha in cura?
Ebbene si. O meglio, possono farlo per lei i sensori che ne monitorano lo stato di salute e quello degli altri capi dell’allevamento.
Un armadio potrebbe ordinare autonomamente un paio di scarpe?
Potenzialmente si, o per lo meno se si porta all’estremo l’idea di elettrodomestici e appliance intelligenti e connessi.

Internet delle Cose dalle suggestioni alla realtà

Il libro passa attraverso tutte queste suggestioni per arrivare ai punti cruciali: che cosa è davvero l’IoT e cosa è invece l’Industrial IoT, cosa sono gli smart products e cosa lo smart manufacturing, perché gli oggetti connessi fanno paura e perché potrebbero aiutarci nella nostra vita quotidiana.

Ma questo è un volume che si indirizza (anche) a manager e imprenditori, per cui si va presto al sodo: perché investire nell’IoT? Quali sono i benefici in termini di produttività e risparmi? Da dove arrivano i ricavi?

“Come usare al meglio l’Internet delle Cose” è un libro scritto da due entusiasti, sostenuti nella narrazione da un manipolo di esperti e specialisti altrettanto entusiasti.

È comunque un libro oggettivo, che affronta anche temi meno comodi da raccontare: la complessità, la sicurezza, le sfide, l’approccio corretto, i passi falsi.

C’è poi l’aspetto pragmatico, come una guida in quattro passi (+1) per avviare un progetto.
Si chiude con una visione: i 4 mercati che più e meglio di altri beneficeranno di questa rivoluzione.

Per conoscerli bisogna arrivare al decimo capitolo. Noi, in questa sede, non facciamo spoiler.

“Come usare al meglio l’Internet delle Cose” è disponibile per l’acquisto a questo indirizzo.

 

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php