Home Come funziona Invia a Kindle per Safari su iOS

Come funziona Invia a Kindle per Safari su iOS

Sembra che ultimamente una delle funzioni considerate più utili dagli sviluppatori sia permettere di salvare in qualche modo le pagine web per poterle leggere in seguito, con comodo e con calma. È probabilmente una conseguenza del fatto che il tempo speso sul web è prevalentemente da mobile e spesso non possiamo leggere con calma mentre siamo in movimento.

Safari ha sempre avuto una funzione simile con Elenco lettura, Google Chrome l’ha acquisita da poco, da meno ancora – è arrivata con l’aggiornamento di questi giorni – anche l’app Kindle per iOS è stata messa in grado di giocare un suo ruolo in tal senso con la funzione Invia a Kindle. Ovviamente come mezzo per la lettura successiva e non per navigare sul web. Vediamo come funziona questa nuova funzione.

Invia a Kindle: si salva da Safari

invia-a-kindle-1Dopo aver aggiornato l’app Kindle alla versione più recente, nel menu di condivisione di Safari appare una nuova opzione Invia a Kindle. Puntiamo il browser alla pagina che ci interessa salvare per la lettura via Kindle, selezioniamo il menu e tocchiamo l’icona della nuova opzione, che è ampiamente riconoscibile.

Invia a Kindle: si passa dal cloud

invia-a-kindle-2A questo punto appare un pannello che ci chiede di dare un nome alla pagina che stiamo per salvare. In realtà i campi Nome e Autore possono tranquillamente restare quelli compilati per default.

Tocchiamo Invia e con le impostazioni standard la pagina verrà caricata nella nostra libreria Kindle sul cloud di Amazon. Se invece deselezioniamo l’opzione Salva nella libreria non avremo un salvataggio generico nel cloud ma un invio a uno specifico tra i nostri dispositivi (iPad, iPhone, reader Kindle…) associati all’account Amazon che possediamo.

Viene ovvio scegliere il device che stiamo usando in quel momento. Anche in tal caso ricordiamo che non si tratta di un salvataggio direttamente in locale come nel caso di Elenco lettura. La pagina web salvata deve comunque passare dal cloud Amazon e quindi impiegherà qualche minuto per “propagarsi” a uno o più dispositivi.

In effetti la funzione Invia a Kindle è una versione più amichevole e integrata in Safari di un servizio che c’è sempre stato: il Kindle Personal Documents Service, che si basa sull’invio tramite email di documenti a specifici dispositivi.

Invia a Kindle: nella libreria (o sul device)

invia-a-kindle-3Passati un paio di minuti la pagina web salvata appare – a seconda del salvataggio che abbiamo scelto – all’interno della nostra libreria in cloud di Amazon o unicamente nella libreria locale dell’app Kindle di un singolo dispositivo.

Nel primo caso la pagina è disponibile per tutti i nostri device: dobbiamo toccarla una prima volta per scaricarla all’interno dell’app Kindle che stiamo usando in quel momento, dopodiché la tocchiamo una seconda volta per consultarla.

Nel secondo caso la pagina non appare nella libreria in cloud ma solo nella sezione Dispositivo del device a cui l’abbiamo inviata. Basta toccarla una volta per aprirla.

Invia a Kindle: la visualizzazione

invia-a-kindle-4La pagina web salvata per la visualizzazione su Kindle perde ovviamente buona parte della formattazione di partenza. Si mantengono le immagini e gli attributi del testo, ma il tipo di carattere e alcuni stili diventano quelli impostati per l’app di lettura.

Vengono comunque mantenuti gli elementi essenziali come i link ipertestuali, il testo viene suddiviso in pagine secondo il “modello” dei file Kindle, quindi da sfogliare in orizzontale e non con scorrimento verticale. È una conversione che va bene per pagine ricche di testo, che d’altronde sono anche quelle che viene più naturale esportare in questo modo.

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php