Cloud in Europa: Colt farà servizi locali

Con datacenter nei singoli paesi punta a rispondere, entro il 2012, ai differenti requisiti di sicurezza, capacità e compliance.

Colt ha annunciato l'estensione dei propri servizi cloud aziendali nell'Europa continentale. Lo fa consapevole che l'implementazione di servizi cloud in Europa è complicato, dato che si deve rispondere a un quadro di requisiti legali, normativi e di privacy dei dati variegato.

L'ampliamento dei servizi cloud di Colt nel continente europeo consentirà ai di soddisfare l'esigenza di archiviare e accedere ai dati in qualsiasi momento e da qualsiasi luogo, rispettando i requisiti di protezione dati dell'organizzazione, dell'azienda e del Paese in cui operano.

L'estensione dal Regno Unito all'Europa continentale dei servizi aziendali darà la possibilità di accedere a servizi cloud privati aziendali da datacenter locali entro la fine del 2012.

Ciò significa che le aziende potranno scegliere di archiviare i dati nel paese in cui operano facendo fronte alle sfide di compliance, tassazione e Ip date dai requisiti di privacy e contrattuali legati al posizionamento dei dati.

Il programma consentirà di utilizzare altri servizi It gestiti, come l'archiviazione on demand di grandi volumi di dati.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here