Home Sostenibilità Tecnologie per la transizione ecologica: la climate smart agriculture

Tecnologie per la transizione ecologica: la climate smart agriculture

La climate smart agriculture  (CSA) adotta un approccio integrato alla gestione delle risorse come i terreni coltivati ​​e il bestiame per affrontare le sfide gemelle dell’insicurezza alimentare e del cambiamento climatico accelerato.

Combinando le tecnologie CSA con altri progressi che si concentrano sul miglioramento di ciò che accade dopo che il cibo è stato coltivato, la circolarità in agricoltura può essere promossa dal campo al frigorifero alla tavola. Insieme, l’impatto ha un incredibile potenziale per proteggere le risorse globali di ogni tipo.

Secondo il World Food Program USA , circa un terzo del cibo mondiale viene perso o sprecato ogni anno, una quantità che avrebbe potuto sfamare due miliardi di persone.

Quel cibo sprecato ha anche un impatto enorme sull’ambiente: se il cibo sprecato fosse un paese, sarebbe solo dietro gli Stati Uniti e la Cina nella produzione di anidride carbonica.

La capacità di salvare il cibo prodotto inizia nel momento in cui lascia il campo o la fattoria. Tecnologie come blockchain e codici a barre per alimenti stampati direttamente sui prodotti possono tracciare il cibo e garantire che venga trattato correttamente dal trasporto alla produzione.

Ciò significa che le merci non sono ammaccate o danneggiate quando raggiungono gli scaffali della drogheria. Altre tecnologie consentono ai droghieri di monitorare attentamente la data di scadenza sulle loro scorte per una migliore gestione.

Prevenire lo spreco di cibo richiederà anche uno sguardo più attento alla logistica di dove viene creato il cibo rispetto a dove viene venduto.

Ad esempio, l’Irlanda e il Giappone sono entrambi grandi produttori di carne bovina, eppure si esportano a vicenda, attraversando 9550 chilometri. Oltre ad aumentare le emissioni di carbonio, le lunghe distanze di trasporto riducono la durata di conservazione del cibo nella sua destinazione finale.

Infine, le soluzioni tecnologiche per la conservazione degli alimenti possono essere sfruttate per ridurre gli sprechi. I frigoriferi di magazzini o negozi di alimentari possono utilizzare analisi predittive per anticipare i guasti alle apparecchiature. Senza questa tecnologia, nel momento in cui il frigorifero si guasta, i prodotti all’interno vengono irrimediabilmente danneggiati.

Ma se un’azienda fosse consapevole del guasto con qualche ora di anticipo rispetto all’evento avverso, avrebbe il tempo di trasferire i prodotti deperibili prima che si verifichi il guasto.

Dal punto di vista del consumatore, l’introduzione di elettrodomestici intelligenti ha aperto la porta a funzioni per il risparmio alimentare come un frigorifero che ricorda che un pezzo di formaggio scadrà tra due giorni. Gli stessi sistemi possono anche consentire il riordino “just in time” degli alimenti, riducendo così al minimo lo spreco di articoli di base senza il rischio di esaurirsi.

Dell Technologies ha designato il progresso della sostenibilità come uno dei suoi quattro obiettivi di impatto sociale e una delle risorse più preziose di cui dispone il nostro mondo sono gli esseri umani che lo popolano.

Si prevede che la produzione agricola diminuirà fino al 30% nei prossimi anni, ma si prevede che la domanda di cibo aumenterà di un possibile 98% entro il 2050. La climate smart agriculture sta alimentando una serie di soluzioni per aiutare sia ad aumentare la produzione di cibo sia a proteggere coloro che lo consumano in tutto il mondo.

In India, gli agricoltori del caseificio Chitale spesso nutrono l’intera famiglia con il latte di una o due mucche. Un programma per migliorare la qualità e la quantità della produzione di latte analizzando campioni di latte sta anche migliorando la loro qualità di vita. Utilizzando la tecnologia SMS di base, gli allevatori vengono informati che, in base all’analisi, la loro mucca ha bisogno di più proteine ​​o di un certo farmaco per migliorare la quantità e la qualità del latte prodotto.

Le soluzioni IoT nella climate smart agriculture possono essere utilizzate per monitorare la qualità degli alimenti: il fornitore di fragole Driscoll Berries garantisce che i loro frutti rimangano entro determinati parametri di temperatura per proteggere la qualità, mentre l’intelligenza artificiale può aiutare a rilevare il deterioramento .
Inoltre, la blockchain consente un tracciamento preciso che può aiutare a identificare rapidamente la fonte e la posizione del cibo contaminato, consentendo richiami più rapidi e accurati.

I vantaggi di questi progressi includono non solo una minore quantità di rifiuti, ma anche un migliore accesso, qualità e sicurezza al cibo. Un’ alimentazione più sana, così come evitare il consumo di merci avariate possono prevenire le malattie. Questo si traduce in aumento della produttività e riduzione della pressione sui sistemi sanitari.

Come si sente spesso dire, il mondo è diventato troppo piccolo per così tante persone. In risposta, è necessario trovare modi per produrre più cibo con meno terra e acqua, proteggendo l’ambiente riducendo l’uso di pesticidi e le emissioni di agricoltura o trasporto.

I droni e gli algoritmi di intelligenza artificiale vengono utilizzati per identificare le aree di potenziale infestazione, che si tratti di peronospora o parassiti, e quindi di spruzzare localmente piuttosto che dover agire su centinaia di migliaia di acri di campi.
Questa microanalisi non solo riduce l’uso di pesticidi ma aiuta a fermare l’area della malattia in modo molto mirato.

Anche l’uso di pesticidi viene ridotto utilizzando intelligenza artificiale per comprendere meglio la botanica e applicare tecniche come piantare calendule sotto le piante di pomodoro per reindirizzare gli insetti nocivi.

Le tecniche di agricoltura intelligente basate sui sensori IoT e l’analisi dei dati possono avere un impatto a più livelli. Ad esempio, il coltivatore di verdure Aerofarmsproduce più cibo utilizzando il 95% in meno di acqua, zero pesticidi e meno dell’1% della terra richiesta dall’agricoltura tradizionale.

Anche la logistica ha un ruolo da svolgere perché una logistica migliore equivale a meno emissioni di trasporto. E a proposito di emissioni, il miglioramento delle tecniche agricole rese possibili dalla tecnologia può anche ridurre le emissioni prodotte dalle attrezzature agricole pesanti.

Sebbene ogni progresso che contribuisca alla circolarità sia prezioso, le tecnologie climate smart agriculture che supportano il mantenimento e la protezione della terra da cui coltiviamo il cibo sono fondamentali.
A causa del cambiamento climatico, ci sono già luoghi nel mondo che coltivavano cibo ma ora non possono più produrre.

In conclusione, non importa quanto miglioriamo la logistica del cibo o quanto ottimizziamo lo spreco nel frigorifero, se in prima istanza non siamo più un grado di produrre il cibo stesso. Che questo sia dovuto a desertificazione, inondazioni o fattori simili, il risultato finale non sarà l’attuale miliardo di persone affamate: sarà un intero pianeta senza cibo.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php