Cisco, più intelligenza per mitigare il rischio

Video pervasivo per l’accesso fisico, gestione degli incidenti e nuovo servizio di videosorveglianza su Ip, per rafforzare la sicurezza.

Cisco ha annunciato una serie di innovazioni di prodotto in ambito safety e security per aiutare le aziende nel passaggio verso soluzioni e sistemi di sicurezza basati su Ip.

È stata aggiornata alla versione 1.3 Cisco Physical Access Manager, l'applicazione per la gestione degli accessi fisici integrati a una rete Ip.
Cisco Physical Access Manager integra hardware, come lettori di porte, serrature e dispositivi biometrici in ambienti campus ed edifici per uffici, fornendo una piattaforma per l'integrazione con altri sistemi It.

Cisco Physical Access Manager offre una migliorata capacità di continuità di funzionamento locale del controllo accessi basato sulla rete, contribuendo a garantire che, se si verifica un errore di sistema, il controllo degli accessi e le attività continuino a funzionare efficacemente.

La soluzione consente di collegare videocamere abilitate medianet che possono essere utilizzate come sensori di movimento. Le pubbliche amministrazioni e le aziende possono ridurre la duplicazione fraudolenta dei badge e delle credenziali di accesso grazie al supporto di nuovi standard federali come Fips-201 e Hspd-12.

Aggiornato anche Cisco Ip Interoperability and Collaboration System (Ipics), la soluzione per rispondere agli incidenti e alle crisi in caso di emergenza.
Facilita la risposta coordinata dei responsabili della gestione di incidenti per emergenze e operazioni quotidiane tra più agenzie, giurisdizioni o dipartimenti. Inviando il traffico della radio in una rete Ip, Cisco Ipics consente al personale di pubblica sicurezza di scambiare informazioni anche quando si utilizzano radio non compatibili.
Consente comunicazioni in modalità Push-to-Talk tramite radiotrasmittenti, reti, portatili, pc, telefoni e cellulari.

Cisco ha realizzato soluzioni Ipics su differenti piattaforme mobile, incluso Android, in previsione dell'integrazione futura con il tablet Cisco Cius.
Attualmente include l'ampliamento al supporto dei sistemi operativi Windows 7, iOS 4, compresi i dispositivi iPhone 4 e iPad 2.

Cisco ha annunciato inoltre il Video Dispatch Starter Kit, un pacchetto chiavi in mano che contiene l'hardware e il software necessari per trasformare il sistema di videosorveglianza Cisco in una soluzione di collaborazione per la condivisione dinamica in tempo reale dei contenuti video a due vie tra il centro operativo e gli utenti mobile.

Varata anche una rete di servizi Network Readiness Assessment per la videosorveglianza su Ip, che aiuterà i partner di canale Cisco a valutare e pianificare le capacità di rete dei loro clienti per arrivare a supportare lo standard e le soluzioni di videosorveglianza ad alta definizione.

Le nuove soluzioni aiuteranno a rispondere alle crescenti esigenze delle organizzazioni del settore pubblico e privato di supportare in modo efficiente ed efficace la mitigazione delle minacce, la collaborazione e la consapevolezza nelle situazioni di crisi.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here