Cisco gioca la carta del messaging Xml

Il produttore starebbe sviluppando un box “intelligente” per le transazioni Xml che si occuperà di prestazioni e sicurezza.

Cisco starebbe progettando un'appliance pensata specificamente per gestire, migliorandone le prestazioni, il messaging Xml; si tratta di un mercato dove attualmente giocano pochi specialisti, tra cui DataPower e Reactivity.


Fonti vicine alla società, riportate da media d'oltreoceano, affermano che il nuovo prodotto farà parte della linea di switch Ethernet Catalyst del produttore.


Le stesse fonti riportano che Cisco starebbe al momento mettendo a punto il lato software del box, che si occuperà della gestione a 360° delle transazioni Xml, compresi trasformazione, sicurezza, routing, monitoring dei livelli di servizio e funzionalità di logging.


Così configurato, il dispositivo sarà in grado di gestire e smistare nel modo più idoneo i task associati ai tradizionali middleware (come gli application server e i message broker), inserendosi a tutti gli effetti nell'ecosistema di funzionamento dei Web service.


Non sono finora arrivati commenti ufficiali da parte della società, ma è noto che il messaging Xml è uno degli argomenti più cari a quella convergenza tra network intelligente e contenuti applicativi che il vendor persegue da qualche tempo.


A conferma del nuovo commitment, ci sarebbe anche l'assunzione da parte di Cisco di Taf Anthias, ex Cto del MqSeries middleware group di Ibm, con il compito di guidare un team appositamente pensato per lo sviluppo di prodotti inerenti il messaging Xml.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here