Cisco a tutto Chambers

Aumenta il peso specifico del “timoniere”. E la società fa spesucce nel middleware.

Tutto sommato presto, a novembre, John Chambers aggiungerà una carica a quella attuale di Ceo, quella di Chairman. Titolo meno operativo, ma per nulla onorifico, che riconosce il peso specifico raggiunto dal manager sull'azienda che ha contribuito a rinforzare, con le proprie vedute e strategie, dal 1995 a oggi. Si può dire, anzi, che è l'uomo che "ha fatto" Cisco, facendola passare da 1,2 a 24,8 miliardi di fatturato in dieci anni.

Contestualmente, la società ha comunicato due piccole acquisizioni, che insieme fanno una spesa di 47,8 milioni di dollari. Si tratta di due startup, la texana Metreos (per 28 milioni di dollari) e la newyorkese Audium (19,8 milioni di dollari), entramne produttrici di middleware per collegare le applicazioni di business con le infrastrutture di comunicazione su Ip nell'ottica di velocizzare i processi di business.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome