Gli assistenti virtuali intelligenti sono i maggiordomi dell’era digitale, e uno tra i più diffusi tra questi, è Assistente Google.

Assistente Google può eseguire una lunga serie di azioni, attivabili in maniera semplice con comandi vocali. L’assistente vocale di Google è presente sugli smartphone e sugli smart speaker compatibili. Può controllare app, servizi e dispositivi connessi della smart home. Vediamo alcuni esempi.

Fare la spesa

Da qualche giorno, grazie ad Assistente Google possiamo “parlare” con Esselunga per fare la spesa. Possiamo utilizzare tutti i device compatibili: smartphone, tablet Android e iOS e gli smart speaker Google Home e Google Mini.

I clienti di Esselunga possono compilare la propria lista della spesa attraverso l’assistente virtuale intelligente di Google. Basta richiamare la app Esselunga con “Ok Google, parla con Esselunga”, affinché Assistente Google inizi a prendere appunti. A questo punto, è possibile dettare la propria lista con semplici comandi vocali.

Si possono aggiungere i prodotti desiderati, indicare la quantità necessaria ed essere anche avvisati se un prodotto è già stato inserito. Le liste sono poi disponibili sul sito Esselungaacasa.it e sulle app di Esselunga. Sono pronte in qualsiasi momento per fare la spesa in negozio o tramite il servizio di e-commerce. L’utente può anche chiedere ad Assistente Google di elencare i prodotti già presenti in ciascuna delle liste.

Intrattenimento assicurato

Con l’aiuto di Assistente Google, basta un comando vocale per controllare i dispositivi Chromecast. Potremo dunque riprodurre in streaming i nostri film e i nostri brani musicali preferiti, senza fatica.

Google Home e Google Home Mini sono degli smart speaker ai quali possiamo ad esempio chiedere di riprodurre un po’ di jazz. Ma possiamo anche chiedere, ad esempio, di riprodurre un film da Netflix tramite Chromecast. Qualsiasi sia lo show che abbiamo in mente per la serata, è a distanza di una frase.

Controllare il credito telefonico TIM

TIM ha di recente attivato un canale di interazione vocale con i clienti integrato con la piattaforma Google. Tramite questo canale di assistenza digitale possiamo utilizzare Assistente Google per chiedere varie cose relative al nostro contratto Google.

Una volta impartito il comando vocale “OK Google, parla con TIM”, l’assistenza dell’operatore telefonico è pronta ad ascoltarci. Possiamo chiedere varie informazioni, ad esempio conoscere il nostro credito.

Chiedere il saldo del conto corrente

Banca Sella ha attivato un servizio di voice banking che consente di tenere sotto controllo i propri conti e carte. Integrando la funzione con Assistente Google e i dispositivi smart Google, possiamo interagire con il comando "Parla con Sella".

Mediante l’interazione vocale, possiamo eseguire diverse azioni. Chiedere il saldo del conto corrente e gli ultimi cinque movimenti del conto corrente. Così come la disponibilità residua della carta prepagata e gli ultimi cinque movimenti della carta di debito, credito o prepagata.

Cucinare

No, in realtà Assistente Google non si metterà ai fornelli al posto nostro. Tuttavia, grazie all’integrazione con GialloZafferano, potremo chiedere di cercarci una ricetta per il piatto che abbiamo in mente.

Potremo chiedere a GialloZafferano una ricetta precisa oppure anche un consiglio: ad esempio, per un primo veloce.

Di solito sviluppatori e produttori tendono a supportare più di un assistente vocale.

Potrebbe quindi interessarti leggere anche il nostro articolo:

Cinque azioni da attivare con la voce tramite Alexa.

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche iscriviti alla newsletter gratuita.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome