Home Prodotti Software Perché i chatbot sono davvero utili alle aziende

Perché i chatbot sono davvero utili alle aziende

La catena alberghiera Best Western ha attivato il suo chatbot Best Friend anche in Italia.

Il chatbot è in grado di fornire supporto, vendere servizi aggiuntivi e interpreta le esigenze dei clienti.

È solo uno degli esempi di chatbot che via via stanno popolando il web rispondendo alle domande dei clienti. Il loro scopo è di supportare i team aziendali nelle loro relazioni con i clienti. In questo modo le aziende risparmiano un sacco di soldi che è poi uno dei motivi principali per i quali sono sempre più utilizzati.

A patto di non fare errori. I benefici però comprendono altri aspetti. Molti di noi si sono trovati appesi al telefono ad ascoltare una musica improbabile aspettando che qualcuno dall’altra parte risponda. In media, le persone trascorrono sette minuti prima di essere affidate a un operatore. I chatbot mettono fine a questa attesa sostituendo chat in diretta e altre forme di contatto come email e telefonate.

Il chatbot non si stanca mai

Dal momento che sono robot virtuali non si stancano mai di lavorare e continuano a obbedire ai comandi. Sono pronti a rispondere a qualsiasi doamnda anche alle due del mattino, a Natale o Ferragosto senza richiedere una pausa. Questo migliora la soddisfazione del cliente e aiuta l’azienda a posizionarsi in modo positivo.

Gestione dei clienti. Gli esseri umani sono limitati dal numero di cose che possono fare allo stesso tempo. Uno studio suggerisce che gli esseri umani possono concentrarsi solo su tre-quattro cose contemporaneamente. Se si va oltre il limite, si fanno errori. I chatbot possono avere simultaneamente conversazioni con migliaia di persone. Indipendentemente dall’ora del giorno o dal numero di persone che li stanno contattando, a ogni singola persona verrà data una risposta istantanea. Aziende come Taco Bell e Domino’s li stanno già utilizzando per organizzare la consegna delle ordinazioni.

Offre soddisfazione al 100% dei clienti. Gli esseri umani reagiscono agli altri in base al loro stato d’animo e alle loro emozioni. Se un agente ha un buon atteggiamento o è di buon umore, molto probabilmente parlerà con i clienti in modo positivo. Al contrario, il cliente non sarà soddisfatto. I chatbot non sono vincolati da queste situazioni e si comportano gentilmente. Trattano sempre un cliente nel modo più gentile e perfetto, indipendentemente da quanto sia ruvida la persona. Inoltre, nel settore dei viaggi e dell’ospitalità dove i viaggiatori non parlano la stessa lingua, un bot può essere addestrato a comunicare nella lingua del viaggiatore.

Automazione del lavoro ripetitivo. A nessuno piace fare lo stesso lavoro più e più volte per un breve periodo di tempo. Nel caso degli esseri umani, tali compiti sono soggetti a errori. I chatbot ora aiutano ad automatizzare le attività che devono essere eseguite frequentemente e al momento giusto. Inoltre, ora ci sono numerosi bot che automatizzano le attività ripetitive. Questo aiuta le persone a risparmiare tempo e aumentare la produttività.

Assistente personale. La gente potrebbe usare i bot come consulente di moda per consigli sull’abbigliamento, o chiedere consigli di trading a un bot finanziario, suggerire luoghi da visitare a un bot di viaggio e così via. Questo aiuterebbe gli utenti a ottenere un tocco più personale dal chatbot. Inoltre, il chatbot ricorderà tutte le vostre scelte e ve le ricorderà la prossima volta che lo visiterete.

1 COMMENTO

  1. Grazie per il dettagliato articolo!
    I vantaggi offerti da questa tecnologia e i possibili impieghi per automazione di processi sono innumerevoli.
    Ne approfitto spudoratamente per segnalare un’idea tutta italiana in ambito ChatBot / Assistenti Virtuali: http://www.braian.it – 100% personalizzato e integrato nel sito.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

Iscriviti alla newsletter

css.php