<img height="1" width="1" style="display:none" src="https://www.facebook.com/tr?id=1126676760698405&amp;ev=PageView&amp;noscript=1">
Home Blockchain Chainalysis: l’impatto del “Merge” di Ethereum per l'ecosistema cripto

Chainalysis: l’impatto del “Merge” di Ethereum per l’ecosistema cripto

Tra pochi giorni la blockchain Ethereum, la seconda per importanza dopo Bitcoin, cambierà il suo meccanismo di autenticazione e validazione dal noto proof-of-work (PoW) al più innovativo proof-of-stake (PoS).

Il sistema PoS  elimina la necessità del mining ad alta intensità energetica, rendendolo più ecologico rispetto al meccanismo di consenso PoW, che richiede grandi quantità di potenza di calcolo ed elettricità. Oltre all’impatto ambientale, molti credono che il passaggio a PoS possa ridurre il rischio di un’eccessiva centralizzazione della blockchain.

Questa operazione è conosciuta come “The Merge“, perché la blockchain PoS di Ethereum, nota come Eth2, opera in uno stato di test noto come Beacon Chain dalla fine del 2020. Con The Merge, Eth2 ed Eth1 si uniranno per formare un’unica blockchain, con Eth1 che agirà come livello di esecuzione per gestire le transazioni ed Eth2 come livello di consenso per gestire il consenso PoS.

The Merge avrà ripercussioni su tutta l’industria cripto, per questo Chainalysis – piattaforma di dati blockchain che fornisce software, servizi e ricerche ad agenzie governative, borse, istituzioni finanziarie e compagnie assicurative e di sicurezza informatica in oltre 70 Paesi – ha analizzato le possibili conseguenze per l’intero ecosistema, individuando gli indicatori on-chain che possano dare delle indicazioni riguardo ciò che accadrà in seguito al The Merge.

Di seguito alcune delle principali conclusioni:

  • Gli utenti hanno già scommesso più di 30 miliardi di dollari di Ether sulla blockchain di Eth2. Infatti, grazie al meccanismo del PoS, ogni computer che viene utilizzato per l’attività di mining criptovaluta verrà ricompensato con una percentuale del valore totale della transazione.
  • Questa caratteristica ha attirato un notevole interesse da parte degli investitori, facendo lievitare il numero totale di portafogli presenti su Ethereum nel corso dell’ultimo anno.
    Chainalysis
  • Gli utenti probabilmente si sentiranno più a loro agio nello staking una volta che PoS sostituirà ufficialmente PoW che sarà lasciato nel passato. Il passaggio a PoS renderà anche Ethereum più ecologico, il che potrebbe rendere gli investitori con impegni di sostenibilità più propensi ad investire in questo asset.
  • Anche l’interesse di investitori istituzionali potrebbe aumentare: infatti, il prezzo di Ether potrebbe disaccoppiarsi da altre criptovalute dopo The Merge, rendendolo simile a strumenti tradizionali come le obbligazioni.

Ulteriori informazioni sono disponibili nel blog sul sito di Chainalysis.

Leggi tutti i nostri articoli sulle criptovalute

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php