Carico di aspettative il 25ennale di Passepartout

La software house sammarinese si appresta a salutare il 2014 con l’annuncio di nuove soluzioni under cloud per clienti e partner “sempre meno rivenditori, sempre più consulenti”.

Cresce, ma non per acquisizioni - "né fatte, né subite" - il fatturato di Passepartout, prossima a chiudere il fiscal year ancora in corso con una crescita superiore al 5% rispetto al 2012 e con un bando rivolto a una trentina di neolaureati in discipline tecnico-gestionali da formare in azienda.

A poco più di una settimana dall'ufficializzazione dell'ingresso delle Acg nel mondo TeamSystem, lo sguardo di Stefano Franceschini (nella foto), anima e cuore della software house sammarinese, è esclusivamente proiettato ai prossimi 12 mesi e a quel che accade fra le proprie mura di casa propria.

«Chiudiamo l'anno - ci dice durante il consueto pranzo per gli auguri di Natale - con già all'attivo 22mila clienti fatti migrare in cloud. Ora tocca al canale mostrare di aver compreso la forza di soluzioni gestionali costantemente al passo con i tempi e con le esigenze dei professionisti e delle piccole e medie imprese attente a ridurre i propri costi di gestione. D'altra parte - puntualizza -, i nostri gestionali under cloud lo sono già da tempo».

Non a caso, in quello che coinciderà con il 25ennale dall'anno di fondazione di Passepartout, nata nel 1989 "per creare - come recita il sito Internet della società - una soluzione sofware per le Pmi capace di evolvere insieme alle esigenze dei clienti e
all'evoluzione del mercato
", il focus sarà sull'annuncio di nuove soluzioni.

«Offriremo ai nostri partner di mercato, che sono e si confermano la longa manus di Passepartout per muoversi con efficacia e profondità sul territorio, la possibilità di offrire applicazioni personalizzabili dal cliente stesso e che consentiranno ai rivenditori, che sapranno cogliere questa ennesima opportunità, di ritagliarsi un ruolo da protagonisti nella consulenza al mercato». 

Appuntamento alla convention nazionale di fine marzo per saperne di più.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome