Home Digitale Capire gli ambienti IT ibridi con i SystemInspection Service

Capire gli ambienti IT ibridi con i SystemInspection Service

Fujitsu ha lanciato due nuovi SystemInspection Service di valutazione che permettono alle aziende di definire il proprio scenario per la trasformazione digitale.

A fronte di un costo fisso le soluzioni SystemInspection Service fanno leva su tool di nuova concezione e su capacità di analytics unificate per mappare una visione architetturale completa degli asset di dati fisici e logici presenti nell’intero ambiente IT ibrido.

Le soluzioni Fujitsu SystemInspection Service scattano un’istantanea degli elementi di sistema esistenti a livello enterprise valutando il grado di preparazione alla trasformazione digitale.

I clienti che per prima cosa sottopongono la propria infrastruttura a stress test sono quelli meglio posizionati per definire la roadmap che consente di arrivare alla trasformazione digitale.

Fujitsu SystemInspection Service for Sap solutions genera un inventario degli ambienti operativi Sap creando una visione olistica delle performance e dell’utilizzo delle risorse. Fujitsu SystemInspection Service for Storage fornisce invece una visione centralizzata degli ambienti storage eterogenei – fisici e virtuali, residenti sia on-premises che nel cloud.

I nuovi SystemInspection Service complementano la gamma già esistente di servizi DataInspection e SystemInspection ampliando l’arsenale di tool che i clienti Fujitsu hanno a propria disposizione per identificare metodi diretti utili a raggiungere performance migliori riducendo i costi – eliminando i colli di bottiglia prestazionali e migliorando l’utilizzo dei sistemi. Le raccomandazioni mirate al consolidamento dei dati e dell’hardware si basano sui workload reali dei clienti e sono allineati a parametri SLA (Service Level Agreement).

Dagli stress test i requisiti di trasformazione

Per le aziende che possiedono ambienti IT che vanno dall’edge ai data center core fino al cloud, anche solo riuscire a generare un’istantanea del proprio scenario di sistema rappresenta una sfida formidabile. Sottoponendo l’infrastruttura esistente a uno stress test, le aziende possono identificare gli aggiornamenti e i miglioramenti occorrenti per procedere alla trasformazione. Un sistema bilanciato riduce o prioritizza le spese fisse eliminando i colli di bottiglia, mitiga i rischi identificando ed eliminando l’utilizzo di sistemi legacy, e rafforza la protezione dei dati e la conformità ai requisiti di auditing.

I nuovi servizi Fujitsu aiutano inoltre le aziende a pianificare il modo di affrontare la crescente esplosione dei dati enterprise: una marea di informazioni che aggiunge ulteriore complessità alla gestione degli ambienti SAP e dei sistemi storage e di backup, on-premises e/o nel cloud.

Fujitsu SystemInspection Service for Sap solutions crea un’istantanea completa e dettagliata degli ambienti infrastrutturali Sap, comprensiva di insight analitici ricavati dai sistemi database Sap Hana.

Rilevando ed eliminando anomalie e colli di bottiglia tecnici che coinvolgono molteplici vendor e soluzioni, questo servizio identifica le modalità con le quali ottimizzare le infrastrutture SAP, spaziando dall’adattamento dei sistemi SAP fino all’introduzione di infrastrutture supplementari. Con un focus sulla gestione e sulla pianificazione della capacità di sistema sia on-premises che nel cloud, questo tool aiuta anche a ottimizzare il TCO (Total Cost of Ownership).

Il risultato è un quadro chiaro dei workload e delle performance correnti che include raccomandazioni utili a ottimizzare l’utilizzo di storage e sistemi SAP consigliando consolidamenti e/o spostamenti sulla base dei workload effettivi e dei parametri SLA definiti.

Fujitsu SystemInspection Service for Storage aiuta a identificare ed eliminare i silos di informazioni e i rischi legati alla protezione dei dati. Il servizio analizza e correla i dati dei clienti acquisiti da un massimo di 30.000 data point associati a backup, storage, host, hypervisor e reti storage, per poi consolidare i risultati attraverso una console centrale che restituisce una visione complessiva omogenea dei sistemi storage e di backup. Cruscotti personalizzati promuovono l’ottimizzazione delle risorse e aiutano a ridurre i costi operativi.

Il servizio aiuta inoltre a prevedere i guasti contribuendo a mitigare i rischi associati al mancato rispetto degli SLA, e allineando gli stessi SLA agli obiettivi di business.

Il report prodotto dall’analisi consente di implementare un processo razionalizzato di reporting dei chargeback all’interno degli ambienti IT ibridi eliminando intere ore di ricerche manuali, riducendo il consumo di storage e consolidando i tool. Le conclusioni ottenute dai clienti possono essere utilizzate per razionalizzare le esigenze di auditing e conformità, ridurre la complessità della protezione dei dati e mitigare i conflitti tra le policy e gli errori umani.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php