Home Apps Canva, la progettazione grafica senza confini

Canva, la progettazione grafica senza confini

Le 30 applicazioni essenziali

Orientarsi nel mare di app non è un’impresa facile. A volte addirittura così laboriosa da indurre a rinunciare anche quando si parla di un’esigenza di lavoro. Eppure, a differenza di quelle per giocare o per il tempo libero, trovare le soluzioni giuste per la propria aziende è un’operazione ormai imprescindibile per garantire la flessibilità e la reattività dettate dagli scenari attuali. Per questo, abbiamo pensato di passare in rassegna i cataloghi di app alla ricerca di trenta tra le quali trovare l’indispensabile per la propria azienda.

Per chi lavora nel mondo della grafica, a qualsiasi livello, il riferimento immediato è in genere a Photoshop. Le alternative tuttavia non mancano, e come insegna Canva, pronte a rivelarsi più abbordabili sia sotto l’aspetto pratico sia per quanto riguarda i costi.

Di concezione Australiana, Canva è infatti uno strumento di progettazione grafica costruito intorno ad alcuni concetti molto semplici.

Prima di tutto, ragionare in un’ottica drag&drop, all’occorrenza partendo da un database di fotografie, immagini vettoriali, grafiche e caratteri a disposizione per non dover progettare da zero.

Un grande archivio di idee

La caratteristica principale è infatti questa possibilità spinta all’estremo di utilizzare modelli preimpostati e di modificarli a proprio piacimento, come una sorta di semilavorato.

Non a caso, la soluzione è presto stata adottata da numerosi designer e professionisti, a supporto delle operazioni di progettazione per supporti web, ma anche destinati alla stampa.

Un altro punto forte di Canva è la collaborazione. Il software è infatti pensato in modo natio per consentire di invitare altre persone a modificare un progetto o creare proprio un team dedicato, utile in situazioni aziendali dove ci siano necessità come gestire le risorse del marchio, lasciare riscontri o commenti, ottenere approvazioni e scalare i contenuti visivi.

Al riguardo, le funzionalità prevedono cartelle del team per garantire l’organizzazione dei lavori, anche a distanza. Inoltre, memorizzazione delle risorse legate a un progetto al marchio su cui si sta lavorando e gestire i relativi  contenuti. Importante anche la possibilità di visualizzare in anteprima i lavori, nella modalità precisa di come li vedrà l’utente sul rispettivo dispositivo.

Sicurezza e versatilità del cloud

Sempre in materia di condivisione, e sicurezza da qualche tempo Canva ha anche avviato una collaborazione con Dropbox, in modo da favorirne l’integrazione. In più, per chi lo desidera, anche il servizio di stampa diretta e consegna a domicilio.

Tre le versioni disponibili per Windows, Mac, Android e iOS. Una base gratuita per trenta giorni, per l’accesso alla libreria di base con i modelli da modificare singolarmente, una Pro con piena libertà d’azione tra le risorse, le opzioni di collaborazione e uno spazio cloud condiviso di 100GB, e infine Canva Enterprise, soluzione da disegnare su misura per le grandi organizzazioni

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci il tuo commento
Inserisci il tuo nome

Se questo articolo ti è piaciuto e vuoi rimanere sempre informato sulle novità tecnologiche

css.php