Bmc non grida «al lupo»

Con ProactiveNet Analytics rilascia un sistema di analisi delle infrastrutture che genera alert predittivi, ma “cum grano salis”.

Secondo Gartner la necessità di incrementare l'efficienza delle operazioni It, unitamente al bisogno di adottare un approccio proattivo nella scoperta dei problemi incombenti, dovrebbe spingere i responsabili It a implementare tecnologie di apprendimento allineate ai cambiamenti tecnologici capaci di dare informazioni pratiche riguardo i potenziali problemi a livello infrastrutturale.

Allo scopo Bmc Software ha rilasciato ProactiveNet Analytics, un sistema di "allarme preventivo" che implementa funzionalità di Business Service Management (Bsm) anticipativi per le operazioni It. Il sistema introduce nella disciplina del Bsm un livello analitico che avvisa gli addetti alle operazioni It di qualunque imminente anomalia nelle performance. Con ciò promette di ridurre fino al 90% il tempo tra l'identificazione di un problema e la sua risoluzione.

A differenza dei tool di gestione di tipo reattivo, che pongono l'accento sul monitoraggio della disponibilità, ProactiveNet Analytics rileva i problemi e assegna loro la priorità prima che possano influire negativamente sulle applicazioni business-critical, sugli obiettivi dei livelli di servizio oppure sugli utenti finali.

Il sistema di Bmc auto-apprende quanto concerne l'infrastruttura adattandosi automaticamente a ogni modifica successiva. Per farlo confronta migliaia di dati provenienti dalle applicazioni e dai dispositivi monitorati in tutta l'infrastruttura. Quando è confermata l'esistenza di un problema, è generato automaticamente un elenco delle probabili cause di degrado prestazionale.

Poiché genera soltanto i cosiddetti “intelligent event”, ProactiveNet Analytics punta a ridurre anche gli allarmi, riducendo il totale degli eventi poco significativi di un fattore dieci, in modo tale da consentire al personale It di concentrare l'attenzione unicamente sui pochi eventi realmente importanti.
Lo strumento è conforme ai concetti definiti nel framework Itil (It Infrastructure Library) ed è integrabile con soluzioni per la gestione eventi di altri produttori.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here