Beats è di Apple

Per Apple l’investimento più oneroso finora destinato a una acquisizione.

Che qualcosa stesse per accadere era chiaro già da qualche giorno.
Il copione, in fondo, è noto.
Apple è interessata all’acquisizione di Beats” si era scritto in effetti la scorsa settimana, chiudendo tuttavia l’indiscrezione con il più classico dei no comment che ciascuna delle parti in gioco sfodera in questi casi.
Questa sera la conferma: l'accordo c'è e Apple mette a segno la più grossa acquisizione della sua storia acquisendo, per 3 miliardi di dollari, Beats Electronics, nota per le sue linee di cuffie e auricolari e per il suo servizio di musica in streaming.

I due fondatori della società, Dr. Dre e Jimmy Jovine, si uniranno al team degli executive di Apple non appena la transazione sarà conclusa, presumibilmente nel corso del quarto trimestre dell’esercizio fiscale di Apple.
Entrambi appassionati di tutto quanto è correlato all’azienda di Cupertino, con cui hanno collaborato per oltre dieci anni sul fronte iTunes, Dr. Dre e Jovine - quest’ultimo amico personale di Steve Jobs - esprimono oggi tutta la loro soddisfazione, sostenendo di aver tratto proprio da Apple l’ispirazione nella creazione e nello sviluppo della loro azienda.

Per Apple un investimento importante, che di fatto certifica la volontà del Ceo Tim Cook di mettere mano ai quei 150,6 miliardi di dollari cash di cui Apple dispone per dare nuovo impulso alla crescita della società.
E se questo è l’obiettivo, come in questo momento gli analisti concordano, l’obiettivo dell’operazione non sono in realtà le cuffie, per quanto appeal possano aver guadagnato i questi anni in tutto il mondo.
Al centro dell’accordo ci sarebbe piuttosto Beats Music, il servizio di streaming musicale che andrebbe così ad aggiungersi ad iTunes, focalizzato sulla vendita di brani e album musicali, e iTunes Radio.
Beats rappresenterebbe dunque il tassello mancante in un momento in cui i servizi di streaming musicale stanno conoscendo un successo crescente, pur senza rappresentare al momento una fonte di guadagni certi.
Beats Music è stato lanciato da pochi mesi, sulla scia del successo di Spotify, e consente accesso illimitato a milioni di brani musicali, previo pagamento di una sottoscrizione mensile.

CONDIVIDI

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here